facebook
twitter
linkedin
youtube
pinterest
instagram

Via Carlo Boncompagni 30
20139 Milano (MI)
+39 340 5337404
ufficiostampa@silenzioinsala.com

 

Via Carlo Boncompagni 30
20139 Milano (MI)
+39 340 5337404
ufficiostampa@silenzioinsala.com

 

Sisnero
Sisbianco
Sisbianco

un progetto di Piano9 Produzioni

CONTENUTI IN EVIDENZA

MuciaraFestival-Bannerstretto

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Old (2021), una spiaggia da incubo: la recensione del thriller estivo di M. Night Shyamalan

27/07/2021 20:00

Emanuela Di Matteo

Di Tendenza, Film Horror, Film Thriller, Film USA, M. Night Shyamalan, Gael García Bernal, Francesca Eastwood,

Old (2021), una spiaggia da incubo: la recensione del thriller estivo di M. Night Shyamalan

Adattamento cinematografico della graphic novel Castello di sabbia, scritta da Pierre-Oscar Levy e Frederick Peeters

M. Night Shyamalan è alla ricerca nuove strade espressive. Appaiono remoti i tempi de Il Sesto Senso, che si basava su una sceneggiatura classica, sia dal punto di vista visivo sia narrativo, senza dimenticare il colpo di scena. Da The Visit in poi le cose sembrano cambiate. Rimane intatta la sua firma stilistica nel finale che stravolge e ribalta la situazione, e quella fede nella forza dell'animo umano e del destino, in una trascendenza che ci sovrasta ed è ammantata di insondabili misteri.

 

Old è il primo di due progetti che vedranno la collaborazione del regista con la Universal Pictures, ed è l'adattamento cinematografico della graphic novel Castello di sabbia, scritta da Pierre-Oscar Levy e Frederick Peeters.

oldfilmrecensione6-1627466032.png

Un gruppo eterogeneo di turisti, in primo piano alcune coppie - con o senza figli, e con un bagaglio di drammi privati e speranze segrete - che se ne va in vacanza su una paradisiaca isola tropicale, scovata su internet.

Ma tutto ciò è solo il contesto per poter mettere in scena, teatralmente, alcune ossessioni e paure profonde. La prima è quella del tempo: che fa invecchiare, imbruttire, cancella illusioni e bugie; ma che fa anche crescere e rende possibile la comprensione di dinamiche trasformate (ingigantite o rese insignificanti) dal suo trascorrere. Questa ideale isola delle vacanze, infatti, possiede una spiaggia isolata, con un unico accesso, che per effetto di alcuni minerali ha un potere sullo scorrere del tempo.

Descrivere anche solo una delle situazioni del film significherebbe rovinare la sorpresa allo spettatore. Basti sapere che è con malinconica filosofia, con cinismo, ma anche con un tocco romantico, che il regista tesse questa ragnatela vischiosa a cui ogni personaggio resta attaccato, senza possibilità di uscita. Ed in questa voyeuristica bacheca di vetro noi li possiamo osservare, riconoscendo in loro le nostre paure, le nostre piccolezze, le nostre illusioni.

 

Ma questa storia, questo viaggio alla Jules Verne nelle profondità insondabili dell'animo umano e nella geologia fantastica, non basta. Shyamalan ha scritto la sceneggiatura del film durante il lockdown causato dalla pandemia e il finale rispecchia in pieno la preoccupazione e l'angoscia di un punto di vista non allineato, che vede la Scienza assurta a una divinità da venerare, un'entità superiore che giustifica qualsiasi cosa e alla quale diventa accettabile sacrificare, se necessario, perfino vite umane.

oldfilmrecensione5-1627466098.jpgoldfilmrecensione1-1627466101.jpgoldfilmrecensione4-1627466106.jpeg

Old è un viaggio dentro i convincimenti, le paure e le ossessioni, ma anche i falsi miraggi, che ci tengono fermi, ancorati e imprigionati sempre nello stesso luogo. Eppure una via di scampo c'è: tornare a pensare come fa un bambino, trovando nuovi modi, giocosi, ingegnosi, freschi di concepire la vita.

Per dirla con le parole del regista: «Old non è un horror. Un horror ha quella sensazione che la destinazione sia finita. Ma in questo caso, per noi, si tratta di attraversarla ed uscirne con un sistema di credenze più forte di prima».


oldfilmrecensione2-1627466005.jpeg

Genere: fantascienza, horror, thriller

Titolo originale: Old

Paese, Anno: USA, 2021

Regia: M. Night Shyamalan

Sceneggiatura: M. Night Shyamalan

Fotografia: Mike Gioulakis

Montaggio: Brett Reed

Interpreti: Aaron Pierre, Abbey Lee, Alex Wolff, Eliza Scanlen, Embeth Davidtz, Emun Elliott, Francesca Eastwood, Gael García Bernal, Gustaf Hammarsten, Kailen Jude, Ken Leung, Matthew Shear, Nikki Amuka-Bird, Rufus Sewell, Thomasin McKenzie, Vicky Krieps

Colonna sonora: Trevor Gureckis

Produzione: Blinding Edge Pictures, Perfect World Pictures

Distribuzione: Universal Pictures

Durata: 108'

Data di uscita: 21/07/2021


facebook
twitter
linkedin
youtube
pinterest
instagram

facebook
twitter
linkedin
youtube
pinterest
instagram

www.silenzioinsala.com @ All Right Reserved 2020 | Sito web realizzato da Flazio Experience  | P.IVA 10731440961

www.silenzioinsala.com @ All Right Reserved 2020 | Sito web realizzato da Flazio Experience  | P.IVA 10731440961

Drive-in

Supporta SilenzioinSala.com

Il sito nasce dalla nostra passione smisurata per il cinema e dal lavoro duro della nostra redazione, di chi scrive, di chi edita gli articoli, di chi segue la parte tecnica, il canale YouTube, i social e tutti i contenuti che Silenzioinsala.com produce (da anni e anni e anni).

Create Website with flazio.com | Free and Easy Website Builder