facebook
twitter
linkedin
youtube
instagram
Piano9logobianco
Piano9logobianco
Sisnero

CONTATTI

Via Carlo Boncompagni 30
20139 Milano (MI)
+39 340 5337404
ufficiostampa@silenzioinsala.com

 

Via Carlo Boncompagni 30
20139 Milano (MI)
+39 340 5337404
ufficiostampa@silenzioinsala.com

 

SILENZIOINSALA.COM – Più che spettatori
un progetto di Piano9 Produzioni

CONTENUTI IN EVIDENZA

Stranger Things (2016-2019): tutte le citazioni e le curiosità della serie Netflix

27/11/2020 18:55

Aurora Tamigio

Citazioni e Curiosità Serie Tv, Winona Rider, Duffer Brothers, Serie Tv Fantascienza, Serie Tv Horror, Serie Tv USA, Serie Tv Avventura, Milly Bobby Brown, Maya Hawke,

Stranger Things (2016-2019): tutte le citazioni e le curiosità della serie Netflix

Una raccolta delle migliori citazioni e curiosità di Stranger Things divise per stagione: divertitevi!

 

 

 

Una raccolta delle migliori citazioni e curiosità di Stranger Things divise per stagione: divertitevi!

 

 

Stranger Things è una serie originale Netflix: ha debuttato sulla piattaforma streaming nell'estate 2016. A oggi comprende tre stagioni, di cui l’ultima andata in onda nel 2019. La season 4 è prevista per il 2021. Che ne dite di fare con noi un tuffo nelle curiosità e citazioni di Stranger Things? Tanto lo sappiamo che la amate, come noi.

stranger-things-cover-e1485249641450-1606497273.jpg

Stranger Things: curiosità dalla prima stagione

 

1) La serie è ideata dai fratelli Matt Duffer e Ross Duffer, già autori e registi del film thriller Hidden.

 

2) I Fratelli Duffer hanno spiegato che lo scopo della serie è omaggiare i classici degli anni Ottanta, come il cinema di Steven Spielberg John Carpenter o i romanzi di Stephen King

 

3) Tra i film più citati in Stranger Things ci sono E.T. L'ExtraterrestreStand by Me - Ricordo di un'estateI GooniesLa cosa e Nightmare - Dal profondo della notte

 

4) Prima che giungesse a Netflix, il progetto fu proposto a numerose emittenti statunitensi che lo hanno rifiutato: ciò che perplimeva i network era l'idea di una serie per adulti con protagonisti dei bambini. Ai due creatori era stato anche chiesto di rendere il Detective Hopper protagonista, ma i due hanno rifiutato. 

 

5) I Duffer Brothers sono anche sceneggiatori e registi di tutti gli episodi della serie.

 

6) Per i casting dei giovani protagonisti furono utilizzate scene dal film Stand by Me - Ricordo di un'estate

 

7) A Millie Bobby Brown è stato chiesto di ispirarsi a E.T. L'Extraterrestre per costruire il rapporto tra il proprio personaggio e quello di Mike. 

 

8) Per promuovere la serie, i fratelli Duffer hanno realizzato un finto trailer che combinava clip da oltre 25 film, tra cui E.T. L'Extraterrestre, Super 8 e Halloween

 

9) La bandana che Caleb McLaughlin indossa negli ultimi tre episodi è stata fortemente richiesta dall'attore. 

 

19) Per convincere Millie Bobby Brown a rasarsi i capelli gli showrunner le hanno mostrato il look di Charlize Theron in Mad Max: Fury Road.

schermata2020-11-27alle19-02-21-1606500161.png

Le frasi più famose tratte dalla stagione 1 di Stranger Things (2016)

 

Potremmo chiamarti El, diminutivo di Eleven. 

 

La mattina è fatta per il caffè e la contemplazione. 

 

Un amico è qualcuno per cui faresti tutto. Gli presti le cose più fighe che hai, tipo fumetti e figurine.

 

Non mi piace "la maggior parte della persone", sono in maggioranza.

Un amico mantiene sempre le promesse, soprattutto se fatte con lo sputo. Una promessa con lo sputo significa che non tradisci mai la parola data.

 

Chi esagera per primo deve stringere la mano all’altro. Sono le regole del gruppo. 

 

Solo l’amore ti rende così folle e così dannatamente stupido. 

 

Forse preferisco osservare le persone piuttosto che… – … parlare con loro?

 

A volte le persone non dicono quello che pensano veramente. Ma se catturi l’attimo giusto, dicono di più. 

 

Agli amici dici cose che i genitori non sanno.

schermata2020-11-27alle18-15-03-1606497317.png

Stranger Things: curiosità e citazioni dalla stagione 2

 

1) La seconda stagione di Stranger Things arriva su Netflix a ottobre 2017, composta da 9 puntate. 

 

2) La sigla della serie è ispirata ai lavori di Richard Greenber, designer di molte sigle anni '80 tra cui Alien e I Goonies. 

 

3) I Duffer Brothers hanno dichiarato di volere nella seconda stagione «espandere la mitologia della serie». 

 

4) I due showrunner hanno dichiarato di aver voluto aggiungere un 2 dopo il titolo Stranger Things perchè si tratta più di un sequel che di una seconda stagione. 

 

5) Il giovane Finn Wolfhard, che interpreta Mike Wheeler, sogna di diventare un regista. In particolare, è un grande fan di Sam Raimi. 

6) La seconda stagione è ambientata un anno dopo la prima, quindi nel 1984.

 

7) La prima volta che vediamo Mad Max, la ragazza si presenta con uno skateboard che ricorda l’hoverboard di Ritorno al Futuro 2. Anche la videocamera utilizzata da Bob e Will è il modello utilizzato da Marty nell'episodio 1 di Ritorno al Futuro.

 

8) Il ruolo di Sean Austin, ex dei Goonies, doveva essere un semplice cammeo. Ai Duffer, però, Bob è piaciuto così tanto che è rimasto in scena per tutta la stagione. L'epilogo del personaggio è stato pensato in accordo con Sean Astin.

 

9) Il personaggio di Billy avrebbe dovuto essere l'evoluzione di quello di Steve: durante la scrittura della serie, però, si decise di dare a Steve una svolta e di introdurre il bullo classico, Billy.

 

10) Gaten Materazzo, che interpreta Dustin, ha avuto sul set ampio spazio per l'improvvisazione. 

Le frasi più iconiche da Stranger Things 2 (2017)

 

Ho visto qualcosa. 

 

Chi chiamerai? - I Ghostbusters!

 

È questo che amo di te: tu ti ribelli! Invece io non so rispondere ai pugni. Ho sofferto come Will quando ero piccolo, con i bulli.

 

Dove diavolo sei stata? - Tu dove sei stato?

 

Non posso perderti di nuovo!

Sapevate che Bob ha fondato l’aula Audiovisivi della Hawkins?

 

Le ragazze a quell’età sono così stupide, ma aspetta qualche anno e guariranno, e tu le farai impazzire.

 

Qualsiasi cosa sia... si sta diffondendo. 

 

Cosa vuole? - Non me. 

 

Non si tratta di capelli! La chiave del successo è fingere che non ti interessi! - Anche se ti piace? - Certo!

stranger3-1606497326.jpg

Stranger Things: curiosità e citazioni dalla stagione 3

 

1) Maya Hawke, che interpreta Robin, è la figlia di Uma Thurman e Ethan Hawke

 

2) Il personaggio di Grigori, il russo interpretato da Andrey Ivchenko, cita esplicitamente Terminator

 

3) La camicia di Hopper è una citazione a Magnum, P.I.

 

4) Si cita (di nuovo!) Ritorno al Futuro: parlando del protagonista del film non viene nominato Michael J. Fox ma Alex Keaton: si tratta del personaggio di Casa Keaton, serie andata in onda tra il 1982 e il 1989, in cui appariva la giovane star. 

 

5) La terza stagione di Stranger Things inizia alla vigilia del 4 luglio 1985: su Netflix è stata resa disponibile proprio il 4 luglio 2019.

6) Cerebro, il nome della radio assemblata da Dustin per parlare con Suzie cita la macchina utilizzata dal Professor X degli X-Men.

 

7) Avete notato le lattine di New Coke? Si tratta di un marchio lanciato nel 1985, una versione più dolce della classica Coca Cola.

 

8) Le chicche horror di questa stagione hanno per lo più legame con il mondo degli zombie: i Duffer hanno dichiato di essersi ispirati proprio a George A. Romero.

 

9) Quando Dustin parla di Suzie la descrive come «più sexy di Phoebe Cates»: l'attrice è diventata iconica negli anni '80 per il film Paradise.


10) Le M&M's rosse che Mike condivide con El nel 1985 non erano in realtà più in produzione: la ditta delle celebri caramelle aveva smesso di farle rosse nel 1976. Ricompariranno in commercio solo nel 1987.

Citazioni dalla stagione 3 di Stranger Things (2019)

 

Gli amici non mentono. - Ma i fidanzati mentono. Di continuo. 

 

Ci sono le ragazze al Camp di Scienze? 

 

C'è molto di più nella vita, oltre ai ragazzi. 

 

Esattamente di quanti bambini sei amico? 

 

Ora tu fai i gelati, io traduco.

Chiediamo il perdono, non il permesso.

 

 

Ho fatto delle cose molto brutte, Max. Non volevo.

 

Non puoi dire America senza Erica.

 

Non siamo più dei ragazzini! Che cosa credevi? Che non avremmo mai avuto delle ragazze? Che saremmo rimasti nel mio seminterrato a giocare per tutta la vita? 

 

Per la prima volta dopo tanto tempo ho ricominciato a provare qualcosa… ho iniziato ad essere felice.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER


facebook
twitter
linkedin
youtube
instagram

facebook
twitter
linkedin
youtube
instagram

www.silenzioinsala.com @ All Right Reserved 2020 | Sito web realizzato da Flazio Experience  | P.IVA 10731440961

www.silenzioinsala.com @ All Right Reserved 2020 | Sito web realizzato da Flazio Experience  | P.IVA 10731440961

zhifei-zhou-XO4A1pWBEbE-unsplash

Supporta Silenzio in Sala

Il sito nasce dalla nostra passione smisurata per il cinema e dal lavoro duro della nostra redazione, di chi scrive, di chi edita gli articoli, di chi segue la parte tecnica, il canale YouTube, i social e tutti i contenuti che Silenzioinsala.com produce (da anni e anni e anni).

Create Website with flazio.com | Free and Easy Website Builder