photo

NETFLIX

copertine blog.jpeg

NOW TV

le parti noiose tagliate
footer

facebook
twitter
linkedin
youtube
pinterest
instagram
pngwing.com(17)
sis nero
sisbianco
sisbianco

REDAZIONE
Via Carlo Boncompagni 30
20139 Milano (MI)
+39 340 5337404
ufficiostampa@silenzioinsala.com

 

REDAZIONE
Via Carlo Boncompagni 30
20139 Milano (MI)
+39 340 5337404
ufficiostampa@silenzioinsala.com

 

un progetto di Piano9 Produzioni

CONTENUTI IN EVIDENZA

Anatomia di una caduta (2023), la recensione della Palma d'oro 2023: un film che viviseziona i rapporti umani

22/10/2023 16:00

Emanuela Di Matteo

Recensione Film, Festival, Festival di Cannes, Film Drammatico, Film Francia, Justine Triet, Sandra Hüller , Cannes2023,

Anatomia di una caduta (2023), la recensione della Palma d'oro 2023: un film che viviseziona i rapporti umani

Anatomia di una caduta è il film della regista francese Justin Triet, Palma d’Oro a Cannes nel 2023.

Anatomia è la parola che indica lo studio di una struttura vivente, il cui metodo principale d'indagine è la dissezione. E infatti Anatomia di una caduta, film della regista francese Justin Triet, Palma d’Oro a Cannes nel 2023, analizza - parte per parte, in modo sistematico e molto dettagliato - ogni momento che ha portato alla caduta di un corpo, dall’alto della finestra di una baita di montagna, fin sul terreno coperto di neve, provocandone la morte.

anatomia-di-una-caduta_1.webp

Ma analizza anche un’altra caduta, un altro declino: quella di una coppia di coniugi che passa dall’amarsi all’odiarsi, con tutte le ambiguità e le diverse interpretazioni possibili, a seconda del punto di vista e del momento, della loro relazione.

anatomia-di-una-caduta_12.jpeg

Osservatore diretto di questa caduta è il loro unico figlio.

Un ragazzino non vedente incredibilmente intelligente e sensibile, capace di comprendere ogni cosa ma soprattutto di portare avanti tutta la seconda metà del film, rendendo emotivamente coinvolgente quella che rischiava di essere un’analisi brillante ma gelida.

anatomia-di-una-caduta_15.jpeganatomia-di-una-caduta_17.jpeg

Sandra Hüller interpreta magistralmente una scrittrice di successo; mentre il marito è uno scrittore che arranca e che ha deciso di portare la famiglia a vivere in uno chalet isolato tra le montagne. Quando il suo corpo viene ritrovato senza vita dal figlio, inizia un’indagine. 

 

Inutile dire che lo scopo della regista non è affatto scovare il colpevole - anzi, la verità apparirà qui come il frutto di una precisa scelta - ma affrontare il percorso e il mistero di un nucleo familiare e della sua evoluzione nel tempo, senza dimenticare il rapporto tra la realtà e la parola.

anatomia-di-una-caduta_13.jpeg

Anatomia di una caduta è un finto giallo intelligente e raffinato, che appaga fortemente l’intelletto senza dimenticare che “i bambini ci guardano“. 

 

È perverso nella descrizione dei rapporti tra i protagonisti, non privo di colpi di scena e di sporadiche emozioni, ma affascina quanto la lunga lettura di un verbale giudiziario. Non c’è traccia di giudizi morali o indicazioni su quali parti prendere. Il lavoro è stato scritto dalla regista e sceneggiatrice insieme al compagno, e non mette in luce in modo privilegiato il punto di vista maschile o femminile. 

 

Ma più informazioni abbiamo sulla dinamica di questa caduta, e più ci allontaniamo da una verità che inizialmente sembrava molto semplice.

Il film di Triet ha echi hitchcockiani, ma senza quella guida rossa, perfettamente stesa attraverso il parco dei divertimenti/orrori del maestro. Ricorda anche le sadiche vivisezioni di coppia di Polanski, ma senza traccia di ironia e di crescente deflagrazione. Insomma è indubbiamente un discorso riuscito, ma ha il limite di restare solo un discorso.


anatomia-di-una-caduta_16.jpeg

Genere: drammatico

Titolo originale: Anatomie d'une chute

Paese, anno: Francia, 2023

Regia: Justine Triet

Sceneggiatura: Arthur Harari, Justine Triet

Fotografia: Simon Beaufils

Montaggio: Laurent Sénéchal

Interpreti: Anne Rotger, Antoine Reinartz, Camille Rutherford, Jehnny Beth, Milo Machado Graner, Saadia Bentaieb, Samuel Theis, Sandra Hüller, Sophie Fillières, Swann Arlaud

Produzione: Auvergne Rhône-Alpes Cinéma, France 2 Cinéma, Les films de Pierre, Les Films Pelléas

Distribuzione: Teodora Film

Durata: 151'

Data di uscita: 26/10/2023

 

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

cinemadvisor

Silenzioinsala.com © | All Right Reserved 2021 | Powered by Flazio Experience e Vito Sugameli


facebook
twitter
linkedin
youtube
pinterest
instagram

facebook
twitter
linkedin
youtube
pinterest
instagram

ULTIMI ARTICOLI

I PIÙ LETTI

joker