facebook
twitter
linkedin
youtube
pinterest
instagram
ASCOLTAILPODCASTLEPARTINOIOSETAGLIATE

REDAZIONE
Via Carlo Boncompagni 30
20139 Milano (MI)
+39 340 5337404
ufficiostampa@silenzioinsala.com

 

REDAZIONE
Via Carlo Boncompagni 30
20139 Milano (MI)
+39 340 5337404
ufficiostampa@silenzioinsala.com

 

Sisbianco
Sisbianco
Sisnerohorror

un progetto di Piano9 Produzioni

CONTENUTI IN EVIDENZA

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Mio Fratello, mia Sorella (2021), la recensione del film Netflix con Alessandro Preziosi e Claudia Pandolfi

04/10/2021 12:43

Andrea Desideri

Recensione Film, Film Commedia, Film Drammatico, Film Italia, Alessandro Preziosi, Claudia Pandolfi, Francesco Cavallo, Ludovica Martino, Roberto Capucci,

Mio Fratello, mia Sorella (2021), la recensione del film Netflix con Alessandro Preziosi e Claudia Pandolfi

Il film di Roberto Capucci è una commedia dolceamara.

Un dramma familiare che porta alla rinascita: è una trama, questa, sempre più diffusa nel cinema italiano. Si parte da una disfatta per arrivare alla risoluzione finale. Conflitti, tensioni e intrecci arricchiscono un mosaico complesso di possibilità che termina sempre con un lieto fine, quasi a indicare che si può venir fuori da ogni impiccio, basta avere tenacia e consapevolezza. Lo stesso accade anche in Mio Fratello, mia Sorella, film Netflix in arrivo sulla piattaforma l'8 ottobre.

miofratellomiasorellarecensione1-1633342419.jpeg

Tutto inizia con un lutto, quello del padre, il cui testamento costringe alla convivenza forzata due fratelli, Nik e Tesla (Alessandro Preziosi e Claudia Pandolfi), dopo anni di lontananza.

Con questa nuova vicinanza, torneranno a galla questioni irrisolte e cose non dette, costruingendo i due fratelli a confrontarsi per cercare un nuovo equilibrio. Il solo che, paradossalmente, ha un proprio equilibrio è il giovane Sebastiano (Francesco Cavallo), il figlio di Tesla, che vive in un mondo proprio a causa della schizofrenia diagnosticatagli in piena adolescenza. Il più “problematico”, incredibilmente, sembra essere quello più risolto, mentre gli altri protagonisti affrontano un cambiamento costante che li destabilizza.

miofratellomiasorellarecensione6-1633342429.jpeg

Il film di Roberto Capucci è una commedia dolceamara, dotata di una spiccata dose di cinismo. Alessandro Preziosi e Claudia Pandolfi sono bravi a incarnare poli opposti, che finiscono per comprendersi, come anche il resto del cast. La trama non sempre funziona: l'epifania rivelatrice appare un po’ forzata, le domande che restano aperte sono tante.

 

Nonostante tutto, Mio Fratello, mia Sorella è un film interessante: il pubblico affronta, insieme ai protagonisti, un viaggio alla ricerca di punti fermi che arriveranno solo dopo aver messo tutto in discussione; una storia di crisi (non solo economica, ma anche emotiva) e di rinascita.

Il film non è, dunque, solo un’indagine sui rapporti di sangue ma anche una presa di coscienza dell’età adulta.

 

I personaggi di Preziosi e Pandolfi iniziano la scalata verso l’emancipazione da un notaio, che li conduce a vivere insieme in un appartamento inizialmente troppo stretto: ma, alla fine, ad allargarsi sarà il cuore di entrambi. 


miofratellomiasorellarecensione4-1633344035.jpeg

Genere: drammatico, commedia

Paese, anno: Italia, 2021

Regia: Roberto Capucci

Sceneggiatura: Roberto Capucci

Fotografia: Andrea Arnone

Montaggio: Francesco Galli

Interpreti: Alessandro Preziosi, Claudia Pandolfi, Ludovica Martino, Francesco Cavallo, Stella Egitto, Caterina Murino

Musiche: Valerio Calisse

Produzione:Lotus Production, Mediaset
Distribuzione: Netflix

Durata: 110 min

Uscita: 8 ottobre 2021

 


facebook
twitter
linkedin
youtube
pinterest
instagram

facebook
twitter
linkedin
youtube
pinterest
instagram

Silenzioinsala.com © | All Right Reserved 2021 | Powered by Flazio Experience e Vito Sugameli

Silenzioinsala.com © | All Right Reserved 2021 | Powered by Flazio Experience e Vito Sugameli

photo

ULTIMI ARTICOLI

I PIÙ LETTI

pngwing.com11
Create Website with flazio.com | Free and Easy Website Builder