facebook
twitter
linkedin
youtube
instagram
Sisbianco
Piano9logobianco
Piano9logobianco
Sisnero

CONTATTI

Via Carlo Boncompagni 30
20139 Milano (MI)
+39 340 5337404
ufficiostampa@silenzioinsala.com

 

Via Carlo Boncompagni 30
20139 Milano (MI)
+39 340 5337404
ufficiostampa@silenzioinsala.com

 

SILENZIOINSALA.COM – Più che spettatori
un progetto di Piano9 Produzioni

CONTENUTI IN EVIDENZA

Maledetto Modigliani: il documentario che celebra Modì a 100 anni dalla morte (recensione)

09/10/2020 11:35

Samantha Ruboni

Recensione Film, Documentario, Modigliani, La grande arte al cinema,

Maledetto Modigliani: il documentario che celebra Modì a 100 anni dalla morte (recensione)

Il documentario Maledetto Modigliani celebra Modì a 100 anni dalla morte: al cinema solo il 12,13,14 ottobre

Amedeo Modigliani è una personalità controversa della storia dell’arte contemporanea. Da sempre visto come anima maledetta, grande amatore e grande bevitore, rispecchia l'immagine del perfetto bohème. In realtà non è così. Il documentario Maledetto Modigliani cerca di ricostruire la storia dell’artista italiano in maniera ordinata, solo mediante le testimonianze e i documenti che gli archivi ci hanno riportato di lui, senza prendere una vera e propria posizione, ma narrando semplicemente la sua vita. La vicenda ci porta nei posti visitati e vissuti da Modigliani per comprendere, anche grazie a chi lo ha conosciuto, cosa si cela dietro a quella che è la sua leggenda.

stagioneartep2-1602235614.jpg

La storia di Modì ci viene idealmente narrata dall’ultima delle sue amanti, Jeanne Hèbuterne, che conobbe Amedeo nell'ultima parte della sua breve vita.

Il documentario prende spunto dalla mostra Modigliani-Picasso.The Primitivist Revolution, curata da Marc Restellini e in programma all’Albertina di Vienna. Inoltre è arricchito dalle immagini delle opere esposte alla National Gallery of Art di Washington, nelle collezioni parigine e all'interno della mostra Modigliani e l’avventura di Montparnasse, allestita al Museo della città di Livorno, città che ha dato i natali all’artista e con la quale Modì ha sempre avuto un rapporto tormentato. "Fuggito" da Livorno in treno, con solo la sua passione per la pittura, diretto a Parigi; ammalato di tifo, sopravvissuto alla morte, un'intera vita a combattere la tubercolosi: è come se Modì sapesse, dentro di sè, che doveva vivere la vita al massimo, dando tutto e provando tutto. Ecco il perchè, allora, dei molti pregiudizi che ancora oggi la sua storia si porta appresso.

 

Le persone incontrate e le tante donne della sua vita sono ritratte come maschere primitive, con colli lunghi come le Madonne della tradizione italiana e toscana di Duccio. I volti femminili rappresentati da Modigliani, che raramente hanno ottenuto un posto nella vicenda del pittore, diventano protagoniste in questo documentario: un interessante focus, infatti, è dedicato alle donne che hanno condiviso attimi di vita con Amedeo. Grazie a delle attrici, che in scenografie neutre e industriali entrano nei vestiti di queste donne e nei loro pensieri, interpretandoli tramite gli scritti e le lettere che ci hanno lasciato, conosciamo il loro mondo. Prima e dopo la relazione con Modigliani.

 

Le memorie di queste figure femminili, spesso caparbie, intellettuali, con mentalità aperte e rivoluzionarie, ci mostrano un ritratto dell’artista che si discosta parecchio da quello riportato dagli storici.

coverelvire-con-colletto-bianco-1602235591.jpg

Il documentario, che celebra Modì a 100 anni dalla morte, è al cinema solo il 12, 13, 14 ottobre grazie a Nexo Digital

Interessante parentesi è anche quella che nel film viene dedicata ai falsi. Da sempre Modigliani è tra gli artisti più falsificati, sia per la grande richiesta, sia per la semplicità nel farlo. Nel documentario viene raccontata la famosa "Beffa di Modì" e viene intervistato il più famoso falsario di Modigliani. Maledetto Modigliani è un documentario sicuramente molto completo, che indaga le varie sfaccettature dell’artista, permettendoci di conoscerlo e comprenderlo al meglio. E quindi essere ancora più affascinati dalla sua arte.


maledettomodiglianiposter100x140ok1-scaled-1-1602235567.jpg

Genere: documentario

Titolo originale: Maledetto Modigliani

Paese/Anno: Italia, 2019

Regia: Valeria Parisi

Sceneggiatura: Arianna Marelli

Produzione: 3D Produzioni, Nexo Digital

Distribuzione: Nexo Digital

Data di uscita: 12 ottobre 2020

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER


facebook
twitter
linkedin
youtube
instagram

facebook
twitter
linkedin
youtube
instagram

www.silenzioinsala.com @ All Right Reserved 2020 | Sito web realizzato da Flazio Experience  | P.IVA 10731440961

www.silenzioinsala.com @ All Right Reserved 2020 | Sito web realizzato da Flazio Experience  | P.IVA 10731440961

zhifei-zhou-XO4A1pWBEbE-unsplash

Supporta Silenzio in Sala

Il sito nasce dalla nostra passione smisurata per il cinema e dal lavoro duro della nostra redazione, di chi scrive, di chi edita gli articoli, di chi segue la parte tecnica, il canale YouTube, i social e tutti i contenuti che Silenzioinsala.com produce (da anni e anni e anni).

Create Website with flazio.com | Free and Easy Website Builder