facebook
twitter
linkedin
youtube
instagram
Sisbianco
Piano9logobianco
Piano9logobianco
Sisnero

CONTATTI

Via Carlo Boncompagni 30
20139 Milano (MI)
+39 340 5337404
ufficiostampa@silenzioinsala.com

 

Via Carlo Boncompagni 30
20139 Milano (MI)
+39 340 5337404
ufficiostampa@silenzioinsala.com

 

SILENZIOINSALA.COM – Più che spettatori
un progetto di Piano9 Produzioni

CONTENUTI IN EVIDENZA

Miss Marx, la recensione del nuovo film di Susanna Nicchiarelli

07/09/2020 21:39

Rita Ricucci

Recensione Film, Festival, Festival di Venezia, biografico, Venezia77, Susanna Nicchiarelli,

Miss Marx, la recensione del nuovo film di Susanna Nicchiarelli

La storia di Eleanor, Tussy per gli amici, la più giovane figlia di Karl Marx

Dopo Nico,1988, già premio nella Sezione Orizzonti nel 2017, Susanna Nicchiarelli torna a Venezia con Miss Marx. Un film in costume, dal ritmo inglese, che ha la tenacia e la forza del pensiero sociologico e filosofico tedesco dell’Ottocento. 

mattotti-venezia-2020-1599507149.jpg

Miss Marx è la storia di Eleanor, Tussy per gli amici (una bravissima Romola Garai, che riempie lo schermo), ultima figlia di Karl Marx. Una biografia inaspettata nella sua forma: la passione della giovane Tussy è vinta, non dall’ideologia ma dalla sua stessa coscienza.  Mentre Tussy racconta di Marx in terza persona, la camera incede verso un primo piano e scatta il racconto in prima persona: è suo padre quello di cui si sta facendo l’elogio funebre, di suo padre innamorato follemente di sua madre, Jenny.

Miss Marx è al cinema dal 17 settembre 2020

Sullo sguardo di Tussy fisso in sala, irrompe la musica punk-rock dei Downtown Boys, Full Communism. La franchezza del suono, la motivazione esasperata del sassofono descrivono da subito il carattere della protagonista. Una colonna sonora ad personam per una donna che fa della lotta di classe il centro della vita. Tussy è l’eredità incarnata del padre: si adopera per l’educazione di suo nipote Johnny, figlio di sua sorella Jenny, venuta a mancare; è un’attivista instancabile nella lotta contro lo sfruttamento dei bambini, per diritti delle donne, la loro indipendenza e per il suffragio universale. Nel caos laconico lasciato dal padre nel suo studio, tra gli appunti degli ultimi capitoli di Das Kapital (pubblicati postumi dall’amico Engels) trova e ordina le lettere inviate alla madre, scoprendo una passionalità che sembrava essere estranea al grande personaggio pubblico. Tussy si lascia commuovere da quel padre che non aveva mai sfiorato, in veste di romantico. E, intanto, il suo cuore si lascia turbare dal commediografo Eddy, Edward Aveling (Patrick Kennedy).

miss-marx-recensione-film-susanna-nicchiarelli-1280x640-1599507134.jpg

Una storia moderna, contemporanea che sottolinea la fragilità estrema di una donna che, pur restando fedele ai principi con i quali è cresciuta e che hanno la memoria di un padre, soffoca una coscienza vulcanica pronta ad esplodere. Come è possibile che proprio lei, una donna di un’intelligenza unica, una pensatrice, immersa in una lotta intestina per i diritti umani e sociali, non riesca a sopravvivere alla mancanza di amore e accetti l’umiliazione da parte di quello che si rivelerà un uomo sbagliato?

 

Susanna Nicchiarelli ha la forza di una locomotrice capace di trainare, nel suo Miss Marx, temi tra i più importanti degli ultimi tempi, del nostro presente, come quello del mondo femminile governato da affettività e contraddizioni.

 

Grande assente, forse, è proprio la coscienza. Quella coscienza che tanto occupava la mente di Karl Marx per definirla unicamente come coscienza di classe, determinata dalla vita stessa e non una vita determinata da essa. L’esito però, non è dei più felici. E mentre Full Communism invade il corpo ondeggiante, libero e spoglio di Tussy, la perdiamo nel silenzio del suo sguardo che ancora guarda il suo pubblico.        


locandina-miss-marx-low-1599507182.jpg

Genere: biopic, drammatico

Titolo originale: Miss Marx

Paese/Anno: Italia/Belgio, 2020

Regia: Susanna Nicchiarelli

Sceneggiatura: Susanna Nicchiarelli

Fotografia: Crystel Fournier

Montaggio: Stefano Cravero

Interpreti: Romola Garai, Patrick Kennedy, Philip Gröning, Alexandra Lewis, Célestin Ryelandt, Emma Cunniffe, Felicity Montagu, Freddy Drabble, George Arrendell, Georgina Sadler, John Gordon Sinclair, Karina Fernandez, Miel van Hasselt, Oliver Chris

Colonna sonora: Downtown Boys, Gatto Ciliegia contro il grande freddo

Produzione: BeTV, Rai Cinema, Tarantula, Vivo Film, VOO

Distribuzione: 01 Distribution

Durata: 107'

Data di uscita: 17/09/2020

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER


facebook
twitter
linkedin
youtube
instagram

facebook
twitter
linkedin
youtube
instagram

www.silenzioinsala.com @ All Right Reserved 2020 | Sito web realizzato da Flazio Experience  | P.IVA 10731440961

www.silenzioinsala.com @ All Right Reserved 2020 | Sito web realizzato da Flazio Experience  | P.IVA 10731440961

zhifei-zhou-XO4A1pWBEbE-unsplash

Supporta Silenzio in Sala

Il sito nasce dalla nostra passione smisurata per il cinema e dal lavoro duro della nostra redazione, di chi scrive, di chi edita gli articoli, di chi segue la parte tecnica, il canale YouTube, i social e tutti i contenuti che Silenzioinsala.com produce (da anni e anni e anni).

Create Website with flazio.com | Free and Easy Website Builder