facebook
twitter
linkedin
youtube
instagram
Sisbianco
Piano9logobianco
Piano9logobianco
Sisnero

CONTATTI

Via Carlo Boncompagni 30
20139 Milano (MI)
+39 340 5337404
ufficiostampa@silenzioinsala.com

 

Via Carlo Boncompagni 30
20139 Milano (MI)
+39 340 5337404
ufficiostampa@silenzioinsala.com

 

SILENZIOINSALA.COM – Più che spettatori
un progetto di Piano9 Produzioni

CONTENUTI IN EVIDENZA

Mia moglie per finta

04/05/2011 10:00

Maila Miotto

Recensione Film,

Mia moglie per finta

Il duo Dennis Dugan e Adam Sandler, rispettivamente regista e attore protagonista, consolidano il loro rapporto professionale tornando a lavorare insieme alla c

12781-.jpeg

Il duo Dennis Dugan e Adam Sandler, rispettivamente regista e attore protagonista, consolidano il loro rapporto professionale tornando a lavorare insieme alla commedia Mia moglie per finta. Dugan negli ultimi decenni ha dato prova di amare questo genere; tra i film diretti in precedenza citiamo Un weeken da bamboccioni, Zohan - Tutte le donne vengono al pettine e Io vi dichiaro marito e... marito.


Danny (Adam Sandler) è il prototipo di ragazzo che piace alle mamme: un lavoro rispettabile, sani principi, innamorato della sua fidanzata e pronto ad avere una famiglia, fino al giorno del suo matrimonio in cui ascolta accidentalmente una conversazione tra la sua imminente sposa e le amiche. Si sa, le ragazze tra loro sanno dare il meglio. Da quella sera Danny scopre i vantaggi dell'approccio da single pur avendo una fede al dito. Poi incontra Palmer (Brooklyn Decker) la donna della sua vita e cambia tutto. Quello che fin'ora era stata una buona statistica di rimorchio, sta per diventare una tragedia. Costretto così a chiedere aiuto a Katherine (Jennifer Aniston) la sua assistente single con due bambini a carico, farà di tutto per conquistare il cuore e le attenzioni della giovane fiamma.


Non lo nasconde di certo: Dannis Dugan preferisce far divertire il pubblico con un approccio leggero e svampito anziché deprimere dando voce a tragedie o drammi esistenziali. Una trama fine a se stessa intrattiene con superficialità durante i 116 minuti complessivi, schiacciando l'occhio a Fiori di cactus di Gene Saks del 1969. La simbiosi quasi perfetta tra due protagonisti avvantaggia risate spontanee sempre legate a quell'ironia facilona a cui Sandler ci ha abituati, supportata per sua fortuna da una convincente Jennifer Aniston. Ma dove il film sorprende è nel momento in cui entra in scena il premio Oscar Nicole Kidman, in un ruolo caricaturale inatteso e sorprendente. Una commedia che si discosta ampiamente dalla volgarità spregiudicata del cinepanettone, adatta ad una visione "mordi e fuggi". Se andate di corsa tutto il giorno, il lavoro vi sovrasta e non riuscite a mettere da parte i pensieri negativi, un divano e Mia moglie per finta potrebbero essere il giusto mix per una buona dose di relax.


ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER


facebook
twitter
linkedin
youtube
instagram

facebook
twitter
linkedin
youtube
instagram

www.silenzioinsala.com @ All Right Reserved 2020 | Sito web realizzato da Flazio Experience  | P.IVA 10731440961

www.silenzioinsala.com @ All Right Reserved 2020 | Sito web realizzato da Flazio Experience  | P.IVA 10731440961

zhifei-zhou-XO4A1pWBEbE-unsplash

Supporta Silenzio in Sala

Il sito nasce dalla nostra passione smisurata per il cinema e dal lavoro duro della nostra redazione, di chi scrive, di chi edita gli articoli, di chi segue la parte tecnica, il canale YouTube, i social e tutti i contenuti che Silenzioinsala.com produce (da anni e anni e anni).

Create Website with flazio.com | Free and Easy Website Builder