facebook
twitter
linkedin
youtube
instagram
Sisbianco
Piano9logobianco
Piano9logobianco
Sisnero

CONTATTI

Via Carlo Boncompagni 30
20139 Milano (MI)
+39 340 5337404
ufficiostampa@silenzioinsala.com

 

Via Carlo Boncompagni 30
20139 Milano (MI)
+39 340 5337404
ufficiostampa@silenzioinsala.com

 

SILENZIOINSALA.COM – Più che spettatori
un progetto di Piano9 Produzioni

CONTENUTI IN EVIDENZA

Jurassic Park - Il Mondo Perduto

09/06/2012 10:00

Aurora Tamigio

Recensione Film, fantasy, Jurassic Park,

Jurassic Park - Il Mondo Perduto

Il secondo capitolo della saga firmata Spielberg

18911-.jpeg

A Isla Sorna, poco distante dall'isolotto che ospitava il parco dei dinosauri clonati di John Hammond, una colonia di rettili preistorici è riuscita a riprodursi e vive allo stato selvaggio. Il perfido Peter Ludlow (Arliss Howard), uomo d'affari e nipote di Hammond, intravedendo il guadagno nella riserva, decide di impadronirsene. Giungeranno così sull'isola, nello stesso momento, un team di scienziati guidati dal professor Ian Malcom (Jeff Goldblum) e dalla zoologa Sarah Harding (Julianne Moore), e i bracconieri di Ludlow. Ma i dinosauri mostreranno ben presto di non apprezzare la compagnia degli uomini.


A quattro anni di distanza da Jurassic Park, il secondo capitolo della saga firmata Spielberg si spiega solo come un tentativo di ripetere l'eccezionale incasso del capostipite. La potente operazione che ha portato alla realizzazione di Jurassic Park - Il Mondo Perduto è una delle più riuscite da un punto di vista tecnico e al tempo stesso più deludenti nella narrazione. Pensare che dietro a questo esile film sui dinosauri ci sia il regista del primo magnifico film è quasi impensabile. Steven Spielberg vuole nuovamente con sé la squadra vincente della precedente pellicola: Stan Winston agli effetti visivi, David Koepp alla sceneggiatura, Jack Horner come consulente.


Seppur dotato persino di un maggior numero di effetti speciali del primo film, Jurassic Park - Il Mondo Perduto non convince sufficientemente: gli elementi paurosi sono forzati sino al limite del buon gusto e per l'azione viene fatta leva unicamente sulla ferocia dei dinosauri. Stavolta a predominare sugli altri animali è il T-Rex, insieme ai velociraptor, mentre i mansueti - ma spettacolari -erbivori servono per lo più da contorno. Il risultato tradisce l'avidità dei produttori e, non fosse per gli spettacolari mezzi, il film non è poi diverso dai tanti B-movies per “dinomani” seguiti a Jurassic Park. La trasformazione del T-Rex da animale in cattività a mostro terrificante lascia presagire disastri cinematografici a venire, mentre l'espediente del gruppetto in gita sull'isola ricorda le trame dei più noti horror. Il cast, orfano di Sam Neill, Laura Dern e Samuel L. Jackson ritrova Jeff Goldblum e new entries come Julianne Moore e Vince Vaughn. Tuttavia l'impalpabile trama giocata su pochi temi ambientalisti e ritmi da action-movie non lascia spazio alle interpretazioni attoriali e il risultato finale è un meraviglioso videogioco, davvero troppo simile a quelli messi in commercio dopo l'approdo nel mercato mondiale del franchise.


ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER


facebook
twitter
linkedin
youtube
instagram

facebook
twitter
linkedin
youtube
instagram

www.silenzioinsala.com @ All Right Reserved 2020 | Sito web realizzato da Flazio Experience  | P.IVA 10731440961

www.silenzioinsala.com @ All Right Reserved 2020 | Sito web realizzato da Flazio Experience  | P.IVA 10731440961

zhifei-zhou-XO4A1pWBEbE-unsplash

Supporta Silenzio in Sala

Il sito nasce dalla nostra passione smisurata per il cinema e dal lavoro duro della nostra redazione, di chi scrive, di chi edita gli articoli, di chi segue la parte tecnica, il canale YouTube, i social e tutti i contenuti che Silenzioinsala.com produce (da anni e anni e anni).

Create Website with flazio.com | Free and Easy Website Builder