facebook
twitter
linkedin
youtube
instagram
Sisbianco
Piano9logobianco
Piano9logobianco
Sisnero

CONTATTI

Via Carlo Boncompagni 30
20139 Milano (MI)
+39 340 5337404
ufficiostampa@silenzioinsala.com

 

Via Carlo Boncompagni 30
20139 Milano (MI)
+39 340 5337404
ufficiostampa@silenzioinsala.com

 

SILENZIOINSALA.COM – Più che spettatori
un progetto di Piano9 Produzioni

CONTENUTI IN EVIDENZA

La Verità Nascosta

02/14/2012 11:00

Martina Calcabrini

Recensione Film,

La Verità Nascosta

Non ci sono più dubbi: il cinema spagnolo, specializzandosi nella produzione di pellicole horror e thriller, ha iniziato la sua corsa per l’affermazione nel pan

16481-.jpeg

Non ci sono più dubbi: il cinema spagnolo, specializzandosi nella produzione di pellicole horror e thriller, ha iniziato la sua corsa per l’affermazione nel panorama cinematografico di genere. Un alone di inquietudine, un vento di terrore sembra aver iniziato a scuotere la penisola ispanica per fare luce sulle ombre di un’esistenza scandita dagli usi e dai costumi di una società cattolica e arcaica. Come Guillem Morales con Gli occhi di Giulia e Pedro Almodovar con La pelle che abito, Andrés Baiz svela gli intimi tormenti di un’umanità in crisi.


Adrién, direttore dell’orchestra filarmonica di Bogità, è un uomo affascinante e seducente che si diverte a flirtare con le donne che lo circondano. Quando la sua fidanzata Belen lo scopre, si infuria e sparisce misteriosamente. Distrutto dal dolore, Adrién trova presto conforto tra le braccia della bella cameriera Fabiana che, notando il benessere economico dell’uomo, non tarda a trasferirsi in casa sua. La vecchia dimora, però, appare abitata da presenze misteriose che aggrediscono l’intrusa e che sembrano voler comunicare con lei.


Gli elementi caratteristici del cinema ispanico di genere ci sono tutti: attori affermati, ambientazioni claustrofobiche e nessun mastodontico effetto speciale. Sebbene il regista sia di origine colombiana e la pellicola sia una co-produzione - Spagna/Colombia - sostenuta dalla 20th Century Fox, La verità nascosta è un prodotto che rimane fedele al suo spirito. I mostri della mente, spesso, sono più orrorifici di quelli realizzati con tecnologie all’avanguardia. Così, sfruttando le paure più intime dell’individuo, Baiz realizza un thriller da camera che, adottando l’idea di casa organica, inserisce lo spettatore in un ambiente arido e corrotto. L’unica location della pellicola è una vecchia casa di campagna in cui le porte scricchiolano, le tubature gorgogliano e gli spifferi spostano gli oggetti. Cosa c’è di più spaventoso di un luogo inizialmente ospitale che diventa, improvvisamente, minaccioso e infestato di fantasmi? Ovviamente nessuna presenza infastidisce un umano se non ha un valido motivo: ce lo aveva già insegnato Robert Wise nel lontano 1963 con Gli invasati. La storia non segue un ordine cronologico ma procede su un sistema binario, alternando presente e passato, realtà ed allucinazioni, persone e fantasmi. Inizialmente strutturata come un giallo classico che, disseminando indizi e depistaggi, attira e confonde lo spettatore, la pellicola diviene ben presto un thriller soffocante, su un filo narrativo contorto che rovescia la visione delle cose: chi è la vittima e chi il colpevole? La trovata sarebbe sicuramente stata interessante se non avesse costituito una vera e propria cesura all’interno del film. Il cambio di prospettiva (e di soggettiva) risulta inefficace, probabilmente per colpa della direzione artistica e della colonna sonora di Federico Jusid che non rimane impressa nella mente. L’inquietudine iniziale che faceva sperare in un film opprimente e stimolante è costretta a cedere al sospetto che la pellicola non si differenzierà dalla massa.


ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER


facebook
twitter
linkedin
youtube
instagram

facebook
twitter
linkedin
youtube
instagram

www.silenzioinsala.com @ All Right Reserved 2020 | Sito web realizzato da Flazio Experience  | P.IVA 10731440961

www.silenzioinsala.com @ All Right Reserved 2020 | Sito web realizzato da Flazio Experience  | P.IVA 10731440961

zhifei-zhou-XO4A1pWBEbE-unsplash

Supporta Silenzio in Sala

Il sito nasce dalla nostra passione smisurata per il cinema e dal lavoro duro della nostra redazione, di chi scrive, di chi edita gli articoli, di chi segue la parte tecnica, il canale YouTube, i social e tutti i contenuti che Silenzioinsala.com produce (da anni e anni e anni).

Create Website with flazio.com | Free and Easy Website Builder