facebook
twitter
linkedin
youtube
instagram
Sisbianco
Sisnero

MENU

​CONTATTI

NEWS

Piano9logobianco
Piano9logobianco

Via Carlo Boncompagni 30
20139 Milano (MI)
+39 340 5337404
ufficiostampa@silenzioinsala.com

 

Via Carlo Boncompagni 30
20139 Milano (MI)
+39 340 5337404
ufficiostampa@silenzioinsala.com

 

CONTENUTI IN EVIDENZA

SILENZIOINSALA.COM – Più che spettatori
un progetto di Piano9 Produzioni

David Lynch: perchè il suo Oscar alla carriera è un vero evento

2019-10-30 12:55

Samantha Ruboni

Articoli, Speciale,

Se c'è un regista in grado di rappresentare appieno la nostra contemporaneità artistica, nonchè la parte più oscura e nascosta del nostro io, questo è sicuramen

La sera del 27 ottobre si sono tenuti gli Academy's 11th Annual Governors Awards, dove sono stati consegnati il Jean Hersholt Humanitarian Award a Geena Davis e gli bOscar alla carriera/b a Wes Studi, Lina Wertmuller e David Lynch.


Se c'è un regista in grado di rappresentare appieno la nostra contemporaneità artistica, nonchè la parte più oscura e nascosta del nostro io, questo è sicuramente Lynch. Perturbante, angoscioso: David Lynch sa indagare il lato oscuro dell'uomo con occhio critico, un po’ voyeristico. Senza, tuttavia, mai privarci della speranza che il Bene trionfi sul Male.


img


Nelle opere di Lynch arte e cinema si uniscono in un connubio intrigante e ipnotico. Il pubblico rimane attaccato allo schermo, a chiedersi che cosa stia guardando, fino a che le domande finiscono e non resta, semplicemente, che godersi lo spettacolo. Quella di Lynch è una sfida: una sfida che il regista si diverte a lanciare allo spettatore, senza dare mai spiegazioni alle sue criptiche narrazioni.


Ciò ha permesso il proliferare - con l'avvento di internet - di blog, gruppi fandom e pagine dedicate in cui avviene un continuo scambio di pensieri e opinioni sulle opere di Lynch. Dalle più strampalate alle più illuminanti. Quella degli appassionati di David Lynch è una sorta di famiglia allargata, completamente dedita al regista. A un autore che ha creato un mondo, per lo più onirico e parallelo, dove non ci sono freni né inibizioni. Di contro al più irrazionale caos delle sue storie, il suo stile di regia resta preciso e minuzioso, in qualche modo classico.


img


Proprio per questo l'Oscar alla carriera è una grande festa per tutti, fan compresi. Soprattutto dopo le nomine a The Elephant Man nel 1981, Velluto Blu 1986, Mulholland Drive 2001 (per il quale Lynch vinse la Palma d'Oro) era ora di festeggiare -finalmente - l'Oscar a uno dei registi più criptici della storia del cinema.


Un regista che ci ha donato visioni che mai avremmo potuto immaginare su schermo. Un autore che ha inventato un nuovo modo di fare cinema, più vicino all'arte e alla sperimentazione, che in ogni caso ha saputo generare dei cult. Che ha dato il via a un nuovo modo di fare televisione, con I segreti di Twin Peaks, dove l’autoriale incontra la cultura popolare e ha generato la serie tv contemporanea. David Lynch è di poche parole ma non ha vergogna di commuoversi per la standing ovation a Cannes e non si perde in discorsi autoreferenziali. Eppure, quando con con un «Tu rivolto all'Oscar hai proprio una bella faccia! Buona notte!», si rivolge al suo meritatissimo premio… come si fa a non volergli bene?


www.silenzioinsala.com @ All Right Reserved 2020 | Sito web realizzato da Flazio Experience  | P.IVA 10731440961

www.silenzioinsala.com @ All Right Reserved 2020 | Sito web realizzato da Flazio Experience  | P.IVA 10731440961


facebook
twitter
linkedin
youtube
instagram

facebook
twitter
linkedin
youtube
instagram
zhifei-zhou-XO4A1pWBEbE-unsplash

Supporta Silenzio in Sala

Quickly engage integrated total linkage whereas backward-compatible methodologies.

Efficiently synergize state of the art interfaces vis-a-vis value-added services. 

Create Website | Free and Easy Website Builder