​CONTATTI


facebook
twitter
linkedin
youtube
instagram
Sisbianco
Sisnero

CONTATTI

Piano9logobianco
Piano9logobianco

Via Carlo Boncompagni 30
20139 Milano (MI)
+39 340 5337404
ufficiostampa@silenzioinsala.com

 

Via Carlo Boncompagni 30
20139 Milano (MI)
+39 340 5337404
ufficiostampa@silenzioinsala.com

 

SILENZIOINSALA.COM – Più che spettatori
un progetto di Piano9 Produzioni

CONTENUTI IN EVIDENZA

The Key: continua il viaggio di Michele Pastrello nelle emozioni

2019-06-20 15:49

Aurora Tamigio

Articoli, Corti,

Uno sguardo sull’ultimo cortometraggio del regista veneto, The Key – Il viaggio

C’è di nuovo la comunicazione, il dialogo a distanza fra due personaggi al centro dell’ultimo cortometraggio di bMichele Pastrello/b, The Key – Il viaggio. Nei primi istanti il corto sembra ricordare il precedente {a href=https://www.silenzioinsala.com/articoli/1666/desktop-il-nuovo-cortometraggio-di-michele-pastrello}Desktop{/a} (2014): i paesaggi di montagna, il camminare solitario della protagonista, l’alternarsi sullo schermo di due differenti location. Appare altrettanto evidente, però, che in questo caso la riflessione del regista e autore veneto ha per oggetto più la dimensione temporale di quella spaziale.


In scena si fa in due Eleonora Bolla, doppiamente protagonista di una vicenda intima, come si addice allo stile di Michele Pastrello, che unisce i personaggi più di quanto le opere passate del regista li separassero. La solitudine, stavolta, sembra essere superata da un contatto profondo, che avviene tra le due donne in scena.


img


Rimane lo stile immediatamente riconoscibile: la fotografia nitida e cristallina, i primissimi piani alternati ai campi lunghi e lunghissimi. L’immagine, fatta di dettagli rivelatori e narrativi, simili a indizi da decifrare, parla da sola. Il montaggio, tuttavia, completa il processo di scrittura ponendo in relazione le due presenze in scena secondo un ritmo cadenzato che è quello deciso da Pastrello e che, di nuovo, sembra modulato sul muoversi in scena della presenza umana nell’ambiente che la circonda. Le nuvole, i torrenti, il vento, i rami degli alberi: c’è un “respiro” totale a fare da protagonista in The Key – Il viaggio, che si fa sempre più man mano che si avvicina al finale.


img


Il tempo stesso pare essere rappresentato in questi 6 minuti abbondanti, in un percorso – un viaggio, appunto – fatto di simboli ancora più che di azioni. In questo senso, allora, The Key – Il viaggio si inserisce coerentemente nella passata filmografia di cortometraggi emozionali di bMichele Pastrello/b, in particolare nella {a href=https://www.silenzioinsala.com/articoli/1740/michele-pastrello-schermi-risvegli-sentimenti-e-sensazioni}Trilogia{/a} composta dal già citato Desktop, da Awakening e da Sensorium Dei. Quest'ultimo, in particolare, sembra essere quello che ha meglio tracciato il sentiero per questa ultima opera, forse la più metaforica realizzata finora


iframe width="560" height="315" src="https://www.youtube.com/embed/ptmJ4krmxIw" frameborder="0" allow="autoplay; encrypted-media" allowfullscreen/iframe


www.silenzioinsala.com @ All Right Reserved 2020 | Sito web realizzato da Flazio Experience  | P.IVA 10731440961

www.silenzioinsala.com @ All Right Reserved 2020 | Sito web realizzato da Flazio Experience  | P.IVA 10731440961


facebook
twitter
linkedin
youtube
instagram

facebook
twitter
linkedin
youtube
instagram
zhifei-zhou-XO4A1pWBEbE-unsplash

Supporta Silenzio in Sala

Quickly engage integrated total linkage whereas backward-compatible methodologies.

Efficiently synergize state of the art interfaces vis-a-vis value-added services. 

Create Website | Free and Easy Website Builder