​CONTATTI


facebook
twitter
linkedin
youtube
instagram
Sisbianco
Sisnero

CONTATTI

Piano9logobianco
Piano9logobianco

Via Carlo Boncompagni 30
20139 Milano (MI)
+39 340 5337404
ufficiostampa@silenzioinsala.com

 

Via Carlo Boncompagni 30
20139 Milano (MI)
+39 340 5337404
ufficiostampa@silenzioinsala.com

 

SILENZIOINSALA.COM – Più che spettatori
un progetto di Piano9 Produzioni

CONTENUTI IN EVIDENZA

Torino Film Festival 2016: tutti i premi

2017-02-12 17:44

Valentina Pettinato

Articoli, Festival,

Chiusa l'edizione numero 34, gli eventi e i film

Il Torino Film Festival si è appena concluso e già dalla pagina ufficiale della kermesse si leggono le date della prossima edizione. Durante la cerimonia di premiazione al cinema Reposi, la direttrice del Festival Emanuela Martini ha annunciato che la 35ma edizione slitterà di una settimana: dal 24 novembre al 2 dicembre 2017. «Per adeguarci al calendario delle kermesse internazionali, da Venezia a Roma» spiega la Martini «ma non ci spostiamo dalla seconda metà di novembre, un periodo sul quale altre manifestazioni non vedono l'ora di mettere le mani».


Ma tornando a questa settimana, il TFF si conferma una kermesse piena di eventi e di film interessanti, che ha registrato tantissimi partecipanti. La Cina ha dominato con ben tre premi assegnati dalla Giuria di Torino 34 – Concorso Internazionale Lungometraggi, composta da Ed Lachman (USA, presidente), Don McKellar (Canada), Mariette Rissenbeek (Germania), Adrian Sitaru (Romania), Hadas Yaron (Israele). Il Miglior film infatti va a The Donor di Qiwu Zang (2016), un dramma a tinte noir ambientato nei quartieri poveri di Shanghai. Si tratta della storia di un disoccupato che vende il proprio rene a un uomo facoltoso per poter aiutare economicamente la propria famiglia. «Siamo onorati di assegnare il premio a un film così meravigliosamente penetrante e così poetico nella narrazione, nella performance, nella comprensione del mondo in cui proviamo a vivere. Pensiamo di aver trovato una nuova voce del cinema cinese che ci arricchirà tutti». Ma non solo, The Donor vince anche Miglior Sceneggiatura. La Cina si porta a casa anche il Premio Cipputi, con la vittoria di un film non in concorso: Lao Shi di Johnny Ma, la tragica storia di un tassista accusato di aver investito e ucciso un ragazzino.


Il Premio Speciale della Giuria – Fondazione Sandretto Re Rebaudengo va a Los decentes di Lukas Valenta Rinner, storia di una collaboratrice domestica di una ricca famiglia in un quartiere sorvegliato e recintato, che trova una via di fuga dal suo mondo claustrofobico quando scopre una comunità di nudisti che vive al di là del recinto. La motivazione: «Los decentes esplora con grande sensibilità e penetrante spirito di osservazione l’impatto che questa nuova libertà ha sulla vita della donna. Allo stesso tempo, questa libertà provoca la reazione della borghesia del quartiere. Diamo il Premio Speciale della Giuria a questo film audace e originale». Il Premio per la Miglior attrice va a Rebecca Hall per il film Christine di Antonio Campos (USA, 2016) mentre il Premio per il Miglior attore lo porta a casa Nicolas Duran per il film Jesus di Fernando Guzzoni (Cile/Francia, 2016) Il Premio del pubblico va a Wir Sind die Flut di Sebastian Hilger.


iframe width="560" height="315" src="https://www.youtube.com/embed/zUGVNdZAiMk" frameborder="0" allowfullscreen/iframe


La Giuria di Internazionale.doc, composta da Kamal Aljafari, Ann Carolin Renninger, Gaël Teicher, ha invece assegnato i seguenti premi: Miglior film per Internazionale.doc a Houses Without Doors di Avo Kaprealian; il Premio Speciale della giuria per Internazionale.doc a Attaque di Carmit Harash (Francia, 2016). Nella sezione Italiana.doc la Giuria, composta da Eleonora Danco, Luciano Rigolini, Marcello Sannino, assegna il premio come Miglior Film per Italiana.doc a Saro di Enrico Maria Artale (Italia, 2016); la motivazione: “Un viaggio alla ricerca di un padre mai conosciuto. Un documentario intimo e spiazzante diretto con incredibile lucidità e rigore. L’autore riesce a trattare la sua storia con intensità e coraggio, attraverso una struttura narrativa coinvolgente dove la dimensione personale diventa universale”. Il Premio Speciale della giuria per Italiana.doc va a Moo Ya di Filippo Ticozzi (Italia, 2016), e assegna inoltre una menzione speciale alla pellicola A Bitter Story di Francesca Bono (Italia, 2016). Nella sezione Italiana Corti il Premio Chicca Richelmy per il Miglior film va a Ex voto di Fabrizio Paterniti Martello (Italia, 2016), mentre il Premio Speciale della giuria va a Il futuro di Era di Luis Fulvio (Italia, 2016). Infine, il Premio Fipresci per il Miglior film va a Les derniers parisiens di Hamè Bourokba e Ekoué Labitey (Francia, 2016).


www.silenzioinsala.com @ All Right Reserved 2020 | Sito web realizzato da Flazio Experience  | P.IVA 10731440961

www.silenzioinsala.com @ All Right Reserved 2020 | Sito web realizzato da Flazio Experience  | P.IVA 10731440961


facebook
twitter
linkedin
youtube
instagram

facebook
twitter
linkedin
youtube
instagram
zhifei-zhou-XO4A1pWBEbE-unsplash

Supporta Silenzio in Sala

Quickly engage integrated total linkage whereas backward-compatible methodologies.

Efficiently synergize state of the art interfaces vis-a-vis value-added services. 

Create Website | Free and Easy Website Builder