facebook
twitter
linkedin
youtube
instagram
Sisbianco
Sisnero

​CONTATTI

MENU

NEWS

​CONTATTI

MENU

NEWS

Piano9logobianco
Piano9logobianco

Via Carlo Boncompagni 30
20139 Milano (MI)
+39 340 5337404
ufficiostampa@silenzioinsala.com

 

Via Carlo Boncompagni 30
20139 Milano (MI)
+39 340 5337404
ufficiostampa@silenzioinsala.com

 

CONTENUTI IN EVIDENZA

SILENZIOINSALA.COM – Più che spettatori
un progetto di Piano9 Produzioni

Festival Roma 2013: rivelato il programma

2017-07-25 16:58

Erika Pomella

Articoli, News,

8|17 Novembre 2013 presso l'Auditorium Parco della Musica

Nello splendido scenario dell’Auditorium Parco della Musica è stato presentato il programma dell’ottava edizione del Festival Internazionale del Film di Roma, seconda edizione sotto la direzione artistica di bMarco Muller/b. Nella Sala Petrassi, in compagnia di una folta schiera di giornalisti italiani e internazionali, il direttore artistico ha sentito il bisogno di rilanciare quello che ormai è diventato il suo festival, dopo un’edizione (quella del 2012) trovata unanimemente sotto tono, e povera di film e divi a rialzare il tono della kermesse italiana, specie in confronto con il Festival di Venezia che, quest’anno, alla sua settantesima edizione, ha spaccato la critica sulla qualità del programma offerto.


«Siamo tornati a un’idea di festival/festa» - ha dichiarato Muller, rinunciando per questa ottava edizione al dogma di portare nella capitale solo film in prima mondiale. Scelta questa che, nel 2012, cooperò alla non piena riuscita del festival. «Se lo avessi saputo anche l’anno scorso avrei fatto un festival completamente diverso. Quest’anno, invece, quando ho capito che l’idea era quella di una festa popolare mi sono mosso di conseguenza. L’idea era quella di fare un festival in stile Toronto». Festival, quest’ultimo, da cui Marco Muller ha pescato a piene mani, portando pellicole che lo scorso settembre sono già passate sulla vetrina del festival canadese.


Quando gli viene chiesto se questa ottava edizione avesse un proprio tema, Muller sorride: «Fortunatamente non lo abbiamo notato, e questo ci ha fatto piacere, perché significa che stavamo percorrendo la giusta strada. Ci siamo basati su una sorta di schizofrenia addomesticata. Così abbiamo portato film molto diversi tra loro, che però hanno tutti una caratteristica in comune: tutti i film scelti sono stati in grado di emozionarci, di smuovere qualcosa nello stomaco».


E a ben guardare, almeno su carta, l’ottava edizione si appresta a diventare una delle migliori edizioni del festival di Roma, specie se vista in chiave popolare; non più quindi una realtà cinefila legata solo (o per la maggior parte) agli operante del settore, ma un vero proprio evento cittadino che mira a colpire il grande pubblico e, dunque, a riportarlo in sala. Non è un caso, quindi, che fuori concorso vengano presentati grandi eventi come Hunger Games – La ragazza di fuoco (con i tre interpreti principali già confermati) o Romeo &Juliet, film girato (tra le altre location) a Roma, che potrebbe portare sul tappeto rosso la star di Homeland Damian Lewis o il protagonista della serie tv Gossip Girl Ed Westwick.


Proprio perché la presenza di divi è da considerarsi come elemento fondamentale per un festival che mira alle “persone comuni”, in conferenza stampa viene chiesto a Muller chi sarà, quest’anno, a sfilare sul Red Carpet. «Ci sarà una dose quotidiana, alta di divismo. Anzi, in alcuni punti sarà altissima». Ma di fare dei nomi specifici non se ne parla nemmeno. «Dovrete chiederlo ai singoli distributori, visto che la maggior parte delle pellicole ha già una distribuzione italiana». Certo è che, sulla carta, il Festival di Roma potrebbe – potenzialmente – portare grossi nomi sul tappeto rosso, tra cui Christian Bale, Ben Affleck, Chris Evans, Tilda Swinton, Christopher Walken, Amy Adams.


Un altro elemento che spicca, nella lettura del programma, è la massiccia presenza di cinema italiano. «Eravamo interessati a capire e mostrare in che direzione stesse andando il nostro cinema» ha detto Muller, presentando un’offerta piuttosto pregnante, guidata da L’ultima ruota del carro, ultimo film di bGiovanni Veronesi/b che aprirà il festival la sera dell’8 Novembre.


www.silenzioinsala.com @ All Right Reserved 2020 | Sito web realizzato da Flazio Experience  | P.IVA 10731440961

www.silenzioinsala.com @ All Right Reserved 2020 | Sito web realizzato da Flazio Experience  | P.IVA 10731440961


facebook
twitter
linkedin
youtube
instagram

facebook
twitter
linkedin
youtube
instagram
zhifei-zhou-XO4A1pWBEbE-unsplash

Supporta Silenzio in Sala

Quickly engage integrated total linkage whereas backward-compatible methodologies.

Efficiently synergize state of the art interfaces vis-a-vis value-added services. 

Create Website | Free and Easy Website Builder