​CONTATTI


facebook
twitter
linkedin
youtube
instagram
Sisbianco
Sisnero

CONTATTI

Piano9logobianco
Piano9logobianco

Via Carlo Boncompagni 30
20139 Milano (MI)
+39 340 5337404
ufficiostampa@silenzioinsala.com

 

Via Carlo Boncompagni 30
20139 Milano (MI)
+39 340 5337404
ufficiostampa@silenzioinsala.com

 

SILENZIOINSALA.COM – Più che spettatori
un progetto di Piano9 Produzioni

CONTENUTI IN EVIDENZA

Pazze di me, Fausto Brizzi si racconta

2016-10-04 11:50

Gabriele di Grazia

Articoli, Cinema,

A Roma, il regista e il cast presentano la nuova commedia italiana sull'amore

La Casa del cinema, una splendida struttura immersa nel verde di Villa Borghese, ha ospitato durante la mattinata di lunedì 21 gennaio il regista romano bFausto Brizzi/b che, assistito da un clima inaspettatamente primaverile, ha presentato alla stampa la sua ultima fatica cinematografica, la commedia corale a href="/recensione-pazze-di-me.html"Pazze di me/a. All’incontro erano presenti i produttori del film, i co-sceneggiatori bMarco Martani/b e bFederica Bosco/b, e l’intero cast, tra cui il protagonista bFrancesco Mandelli/b e una bLoretta Goggi/b apparsa in splendida forma.


pDavanti ai microfoni Brizzi, sollecitato da una stampa vivace, apparsa immediatamente in sintonia con i suoi modi burloni, ha parlato del proprio lavoro con l’entusiasmo di un bambino troppo cresciuto e gli occhi sognanti di chi sa di stare vivendo un momento davvero magico della propria carriera artistica. Il regista ha svelato di aver scritto una storia autobiografica ispirata alle donne conosciute nel corso della propria vita e, dunque, fortemente ancorata alla realtà, cosa che non accadeva dai tempi di a href="/recensione-notte-prima-degli-esami.html"Notte prima degli esami/a. Per riuscire a trasmettere al pubblico un forte senso di quotidianità Brizzi è andato contro tutte le imposizioni del marketing ed ha chiamato a partecipare al progetto attrici lontane dalla moda del momento, capaci soprattutto di farlo ridere, e che calzassero a pennello coi personaggi pensati per il film. È stato interessante, ha spiegato il regista, vedere Mandelli recitare un ruolo cosi diverso da quelli interpretati ne I soliti idioti e ammirare la Goggi nella parte di una madre austera con un carattere cosi distante dal proprio. /p


pPer l’attrice, che oltre ad alcuni musicarelli negli anni ‘60 aveva partecipato nel 2005 al film di bLuciano Melchionna/b, Gas, venendo nominata al Nastro d’Argento, ricevere la chiamata di bFausto Brizzi/b è stata un’autentica sorpresa, a tal punto che all’inizio ha pensato si trattasse di uno scherzo. In realtà era da tempo che il regista aveva in mente un ruolo per l’artista senza mai riuscire però ad individuare il film adatto a lei. La Goggi, grande estimatrice dei suoi lavori precedenti, ha accettato immediatamente la parte fidandosi del suo istinto creativo e della capacità innata del regista di dar vita a personaggi ben costruiti e memorabili per il pubblico. /p


pbFrancesco Mandelli/b si è detto felice della collaborazione con Brizzi e lo ha ringraziato per avergli dato la possibilità di affrontare un ruolo finalmente sobrio, senza “faccette”, una sfida solo all’apparenza difficile da affrontare grazie all’aiuto ricevuto dal resto del cast, tutto al femminile, con il quale è stato davvero piacevole affrontare le giornate di lavoro sul set. La sua controparte artistica, Fabrizio Biggio, come ha asserito lo stesso Brizzi, ha accettato di prendere parte alla produzione con un piccolo e divertente cammeo quando è venuto a sapere che avrebbe preso a pugni Mandelli e avrebbe portato a letto la sua ragazza. Per lui, ha spiegato il regista, è stata quasi una sorta di rivincita. /p


pPazze di me vede recitare insieme tante attrici dalla diversa personalità e carriera artistica, e lavorare alla sua costruzione narrativa non è stato semplice. Nonostante tutto il regista ha impiegato solo sette delle otto settimane previste per girarlo, e questo grazie alla grande disponibilità delle interpreti che, con pochissimi ciak, hanno dato vita a delle interpretazioni, secondo Brizzi, davvero impeccabili. bFederica Bosco/b, che dalla sceneggiatura ha tratto un libro dal titolo omonimo, è intervenuta durante la lavorazione mettendo un freno alla misoginia in cui poteva facilmente incappare la storia. bFausto Brizzi/b al riguardo ha dichiarato di aver voluto fare una dichiarazione esplicita al mondo femminile con la sua pellicola, ed insieme a Mandelli ha affermato di essere ancora lontano, nella vita reale, dal capire le donne./p


pSul finire dell’incontro hanno brevemente preso parola le attrici. La bella bValeria Bilello/b, che nel film interpreta la fidanzata del protagonista, ha raccontato di essersi davvero divertita nei panni del suo delirante personaggio e di essere stata scelta per la parte dopo un provino molto particolare con Mandelli durante cui è rimasta vittima di uno scherzo che rimarrà a tutti noi sconosciuto. bChiara Francini/b e bClaudia Zanella/b, le due sorelle di Mandelli in Pazze di me, hanno definito il regista molto disponibile al dialogo con gli attori e sorprendentemente veloce nel proprio lavoro. Dotato di particolare intuito, e avendo studiato recitazione al Centro Sperimentale, Brizzi sa bene come dirigere gli attori sul set, ed ha fin dall’inizio ben impressa nella mente l’intera struttura del film. Questo fa di lui la persona ideale con cui vivere un’esperienza lavorativa. /p


pbPaola Minaccioni/b, interprete della badante della nonna di Andrea, ha ricordato con piacere i tempi del Centro Sperimentale condivisi con bFausto Brizzi/b definendo la loro collaborazione fonte di grande gioia. Timida e un po’ in disparte la giovane cantautrice Margherita Vicario, che nel film fa la parte di una ragazza di cui si innamora Mandelli all’inizio della vicenda, conosciuta dal regista durante una cena a casa di amici e definita da lui in persona come un’erede del teatro della canzone di bGiorgio Gaber/b. La ragazza ha riferito di non aver risentito particolarmente dello stress davanti la macchina da presa, e di aver vissuto un’esperienza davvero piacevole ed indimenticabile. /p


pLa conferenza stampa, dopo la promessa di una futura collaborazione tra Brizzi e Mandelli, si è conclusa con un piacevole discorso di bLoretta Goggi/b riguardante il suo futuro artistico. Il suo sogno, ha asserito l’attrice, è quello di tornare a far cinema a tempo pieno e di poter invecchiare compiendo il mestiere che più ama per tutta la vita finché ne avrà la forza. La sua voglia di recitare va ben oltre l’innata passione per la musica che in passato le ha donato innumerevoli soddisfazioni, e spera di ricevere presto delle proposte lavorative in questo senso. Noi glielo auguriamo di tutto cuore. /p


www.silenzioinsala.com @ All Right Reserved 2020 | Sito web realizzato da Flazio Experience  | P.IVA 10731440961

www.silenzioinsala.com @ All Right Reserved 2020 | Sito web realizzato da Flazio Experience  | P.IVA 10731440961


facebook
twitter
linkedin
youtube
instagram

facebook
twitter
linkedin
youtube
instagram
zhifei-zhou-XO4A1pWBEbE-unsplash

Supporta Silenzio in Sala

Quickly engage integrated total linkage whereas backward-compatible methodologies.

Efficiently synergize state of the art interfaces vis-a-vis value-added services. 

Create Website | Free and Easy Website Builder