facebook
twitter
linkedin
youtube
instagram
Sisbianco
Sisnero

​CONTATTI

MENU

NEWS

​CONTATTI

MENU

NEWS

Piano9logobianco
Piano9logobianco

Via Carlo Boncompagni 30
20139 Milano (MI)
+39 340 5337404
ufficiostampa@silenzioinsala.com

 

Via Carlo Boncompagni 30
20139 Milano (MI)
+39 340 5337404
ufficiostampa@silenzioinsala.com

 

CONTENUTI IN EVIDENZA

SILENZIOINSALA.COM – Più che spettatori
un progetto di Piano9 Produzioni

Non chiamatelo 'Schiappa'

2016-10-04 11:50

Marco Papaleo

Articoli, Cinema,

Intervista a Jeff Kinney, autore di 'Diario di una schiappa'

In occasione della presentazione alla stampa del film, abbiamo avuto l'opportunità di incontrare bJeff Kinney/b, autore dei libri originali da cui sono stati tratti i film. Ecco cosa è scaturito dalla simpatica chiacchierata.


pKinney si è presentato subito come una persona affabile, e ancora piuttosto intimidito dal successo planetario delle sue opere. Alla nostra domanda sul suo contributo al film, ha subito specificato che ha contribuito in vari campi, dalla scelta degli aneddoti da estrapolare dal libro alla post-produzione, anche se non ha assunto veri ruoli da sceneggiatore o produttore. «Però sono stato fortunato, di solito si perde praticamente il controllo della propria opera, una volta che ne realizzano il film. In questo caso, invece, ho avuto voce in capitolo!»/p


p «Il successo delle avventure di span style="font-style: italic;"Greg/span è stato per me totalmente inaspettato. Avevo dubbi addirittura sulla loro possibile pubblicazione, figuriamoci! E invece, ora, mi portano in posti che mai avrei sognato di visitare!». Lo scrittore americano è ancora assai giovane (è del '71). Ma di certo ha passato il periodo delle medie da un pezzo. «I libri non sono autobiografici, anche se certamente alcune esperienze sono comuni a parecchi ragazzi. span style="font-style: italic;"Greg/span potrebbe essere me in qualche universo parallelo!» (ride)/p


p Interessante il suo rapporto con i ragazzi, a cui parla con linguaggio semplice, calandosi nei suoi panni, ma trattandoli al contempo da pari. «Con i giovani interpreti della pellicola ho avuto un ottimo rapporto, siamo stati anche a cena e siamo diventati ottimi amici. Il libro, inizialmente, l'avevo scritto per gli adulti, con vena ironica, ma poi è piaciuto tanto anche ai ragazzi, a cui poi mi sono dedicato e in cui possono rispecchiarsi facilmente. Anche se scrivo per un pubblico trasversale e, diciamocelo, sono contento di non aver avere fatto il flop terribile che mi immaginavo.» (ride)/p


p Infine, Kinney ci spiega come si è arrivati alla sceneggiatura finale. «Il mio libro in realtà è null'altro che un diario su cui vengono annotati una serie di situazioni buffe. Non c'è un vero filo conduttore, una trama che le lega. Mentre un film, naturalmente, ne ha bisogno. Abbiamo dunque scelto tutte le scene migliori, quelle che avevano avuto più successo, e attorno ad esse abbiamo creato una storia coerente e piacevole per tutti.»/p


www.silenzioinsala.com @ All Right Reserved 2020 | Sito web realizzato da Flazio Experience  | P.IVA 10731440961

www.silenzioinsala.com @ All Right Reserved 2020 | Sito web realizzato da Flazio Experience  | P.IVA 10731440961


facebook
twitter
linkedin
youtube
instagram

facebook
twitter
linkedin
youtube
instagram
zhifei-zhou-XO4A1pWBEbE-unsplash

Supporta Silenzio in Sala

Quickly engage integrated total linkage whereas backward-compatible methodologies.

Efficiently synergize state of the art interfaces vis-a-vis value-added services. 

Create Website | Free and Easy Website Builder