​CONTATTI


facebook
twitter
linkedin
youtube
instagram
Sisbianco
Sisnero

CONTATTI

Piano9logobianco
Piano9logobianco

Via Carlo Boncompagni 30
20139 Milano (MI)
+39 340 5337404
ufficiostampa@silenzioinsala.com

 

Via Carlo Boncompagni 30
20139 Milano (MI)
+39 340 5337404
ufficiostampa@silenzioinsala.com

 

SILENZIOINSALA.COM – Più che spettatori
un progetto di Piano9 Produzioni

CONTENUTI IN EVIDENZA

Le ninfee di Monet - Un incantesimo di acqua e luce

2018-11-27 11:00

Samantha Ruboni

Recensioni Film,

Le ninfee di Monet - Un incantesimo di acqua e luce

Un viaggio lungo la Senna e lungo la vita di Claude Monet

51751-.jpeg

Lungo il corso della Senna, seguiamo Claude Monet: i suoi spostamenti attraverso la Francia, sempre a contatto con l'acqua, sua ossessione e sua passione. La Senna lo guida nella ricerca del locus aemenus, fino ad arrivare a Giverny, un paesino della Normandia. Qui Monet creerà il suo nido privato, lontanto dal mondo e dalla guerra. Un giardino privato dove finalmente concentrarsi tra fiori e acqua, qui scopre le ninfee. Per la sua passione verso queste piante devierà il corso di un fiume, pur di avere il proprio personale stagno dove poter dare vita alle preziose Ninfee su tela.


Girato in collaborazione con il Musèe Marmottan Monet, il Musèe dell'Orangerie, il Musèe D'Orsay di Parigi e la Foundation Monet di Giverny, Le ninfee di Monet - Un incantesimo di acqua e luce è un viaggio dell'attività artistica di Claude Monet, focalizzandosi sul momento finale del suo viaggio, la produzione delle ninfee. Si tratta di una produzione che arriva in un momento di grande depressione del maestro, dopo la morte della seconda moglie e del figlio, la scoperta della malattia agli occhi e la guerra. Una depressione che lo porterà a lasciare i pennelli e a richiudersi in se stesso. Solo il suo caro amico, e ministro della guerra, George Celemenceau, riuscirà a convincerlo, anche mentendo, a riprendere a dipingere. Ciò regalerà al mondo la sua opera più famosa e colossale, La Grand Dècoration, per la quale verrà costruito un intero museo apposito: l'Orangerie. Ma la malattia avrà la meglio sul pittore, che morirà 5 mesi prima di veder l'opera completa. Le critiche saranno aspre e solo 30 anni più tardi e lontano da casa, a New York, Monet verrà rivalutata da un gruppo di artisti, Pollock e il gruppo informale, che attuano il suo stesso procedimento di puro colore e impressione. Ciò porterà l'artista al successo mondiale che ancora oggi detiene.


Tratto dal romanzo di Ross King Il mistero delle Ninfee. Monet e la rivoluzione della pittura moderna, lettura che ci accompagna anche durante il documentario, Le ninfee di Monet - Un incantesimo di acqua e luce è un omaggio al grande artista per eccellenza, senza però esser mai scontato. Aiuta in questa visione lo zampino di Giovanni Troilo, di formazione fotografo, che aggiunge delle sequenze oniriche molto interessanti, in grado di darci le emozioni dell'artista, in maniera semplice e fresca, rendendo tutto il girato interessante e mai noioso. La narrazione elegante e raffinata di Elisa Lasowski ci accompagna nelle tappe della vita di Monet, senza mai essere invadente. Peccato cheta anche in una così bella produzione, la maledizione del voice-over continui a perseguitarci; stavolta, per fortuna, in maniera più sottile.


www.silenzioinsala.com @ All Right Reserved 2020 | Sito web realizzato da Flazio Experience  | P.IVA 10731440961

www.silenzioinsala.com @ All Right Reserved 2020 | Sito web realizzato da Flazio Experience  | P.IVA 10731440961


facebook
twitter
linkedin
youtube
instagram

facebook
twitter
linkedin
youtube
instagram
zhifei-zhou-XO4A1pWBEbE-unsplash

Supporta Silenzio in Sala

Quickly engage integrated total linkage whereas backward-compatible methodologies.

Efficiently synergize state of the art interfaces vis-a-vis value-added services. 

Create Website | Free and Easy Website Builder