facebook
twitter
linkedin
youtube
instagram
Sisbianco
Sisnero

​CONTATTI

MENU

NEWS

​CONTATTI

MENU

NEWS

Piano9logobianco
Piano9logobianco

Via Carlo Boncompagni 30
20139 Milano (MI)
+39 340 5337404
ufficiostampa@silenzioinsala.com

 

Via Carlo Boncompagni 30
20139 Milano (MI)
+39 340 5337404
ufficiostampa@silenzioinsala.com

 

CONTENUTI IN EVIDENZA

SILENZIOINSALA.COM – Più che spettatori
un progetto di Piano9 Produzioni

Halloween 5 - La vendetta di Michael Myers

2018-10-31 11:00

Marco Filipazzi

Film, horror, Halloween, HalloRemake,

Halloween 5 - La vendetta di Michael Myers

Halloween 5: un capitolo dimenticabile della saga

51341-.jpeg

Halloween 4 – Il ritorno di Michael Myers, ovvero il tentativo della saga di ritornare a concorrere con i mostri sacri dello slasher anni ’80, nel 1988 incassa 18 milioni di dollari solo in patria. Di sicuro non una cifra vertiginosa e comunque lontanissima dai fasti raggiunti dai due capitoli firmati Carpenter & Hill (rispettivamente 55 e 26 milioni) ma sufficiente per giustificare la messa in cantiere di un nuovo sequel.


Il produttore Moustapha Akkad vara il progetto una settimana dopo l’uscita in sala dell'episodio 4, soddisfatto dei risultati ottenuti al botteghino e deciso a far uscire il nuovo capitolo nell’ottobre dell’anno successivo, come da tradizione.


Viene ingaggiato Dominique Othenin-Girard come regista (ennesimo sconosciuto alla guida di un episodio della saga) e Akkad riesce a far salire a bordo ancora Debra Hill, che produce il suo terzo (e ultimo) film dedicato a Michael Myers. Le intenzioni di Othenin-Girard erano buone, almeno sulla carta: concentrarsi su scene splatter e violente; tutto ciò però non piace alla produzione che decide di tagliare a più non posso in fase di montaggio.


La storia si apre con la scena finale del film precedente (medesimo escamotage utilizzato da John Carpenter in Halloween 2 - Il signore della morte), mostrando allo spettatore che ne è stato del killer e di sua nipote. Michael Myers è riuscito a salvarsi, strisciando in una grotta dove viene accudito dalle cure di un eremita (è tutto molto WTF raccontato così, però sullo schermo funziona meglio di quanto ci si possa immaginare), mentre Jamie è stata ricoverata in una clinica, tenuta sotto costante sorveglianza. Quando arriva la notte di Halloween, Myers esce allo scoperto e riprende la strage mentre Jamie (che pare aver sviluppato una sorta di legame soprannaturale con il mostruoso zio) riesce a vedere i suoi omicidi nel momento stesso in cui li compie.


Non viene in mente nessun altro motivo per cui uno spettatore dovrebbe approcciarsi a Halloween 5 - La vendetta di Michael Myers se non per completezza della saga. Lo spunto di creare una specie di legame telepatico tra Jamie e Michael è interessante, oltre a essere il solo barlume di originalità presente nella trama, ma tutto si perde in favore di una messa in scena davvero troppo piatta e canonica.


Inoltre è il 1989 e il genere slasher ha già imboccato il proprio viale del tramonto, cosa che si evince anche dagli esigui incassi. In patria il film rastrella appena 11 milioni di dollari, diventando così l’episodio di minor successo di tutta la saga. Internazionalmente, Halloween 5 - La vendetta di Michael Myers approda direttamente sul mercato home-video.


Curioso il caso italiano della pellicola: Halloween 5 è stato per 25 anni inedito nel nostro paese, cosa stranissima dato che sia i precedenti che i successivi capitoli sono approdati tutti al cinema, nessuno escluso. Solo nel 2014 il film viene tarsmesso sulla pay-per-view Infinity doppiato in lingua italiana. Con il senno di poi, non ci eravamo persi nulla.


www.silenzioinsala.com @ All Right Reserved 2020 | Sito web realizzato da Flazio Experience  | P.IVA 10731440961

www.silenzioinsala.com @ All Right Reserved 2020 | Sito web realizzato da Flazio Experience  | P.IVA 10731440961


facebook
twitter
linkedin
youtube
instagram

facebook
twitter
linkedin
youtube
instagram
zhifei-zhou-XO4A1pWBEbE-unsplash

Supporta Silenzio in Sala

Quickly engage integrated total linkage whereas backward-compatible methodologies.

Efficiently synergize state of the art interfaces vis-a-vis value-added services. 

Create Website | Free and Easy Website Builder