facebook
twitter
linkedin
youtube
instagram
Sisbianco
Sisnero

MENU

​CONTATTI

NEWS

Piano9logobianco
Piano9logobianco

Via Carlo Boncompagni 30
20139 Milano (MI)
+39 340 5337404
ufficiostampa@silenzioinsala.com

 

Via Carlo Boncompagni 30
20139 Milano (MI)
+39 340 5337404
ufficiostampa@silenzioinsala.com

 

CONTENUTI IN EVIDENZA

SILENZIOINSALA.COM – Più che spettatori
un progetto di Piano9 Produzioni

Halloween 3 - Il signore della notte

2018-10-30 11:00

Marco Filipazzi

Recensioni Film, horror, Halloween, HalloRemake,

Halloween 3 - Il signore della notte

A un anno dal primo sequel, nel 1982 esce al cinema Halloween 3

51321-.jpeg

Quando nel 1978 John Carpenter riceve l’incarico di scrivere e dirigere Halloween - La notte delle streghe sceglie di confezionare il film come un unicum: nonostante il finale apertissimo, non era nelle sue intenzioni realizzare alcun seguito. Ma i produttori, visto il successo della pellicola, iniziano a fargli pressione per un secondo capitolo e lui (probabilmente smosso non dal senso artistico, ma da un cospicuo compenso) cede, scrivendo quello che a tutti gli effetti risulta essere il secondo tempo: Halloween 2 - Il signore della morte (1981). Un seguito non all’altezza del primo film, nel quale Carpenter ribadisce a gran voce nel finale che così si sarebbero concluse le gesta di Michael Myers. Ma la sete di denaro delle case di produzione si sa, è insaziabile, perciò nel 1982 (esattamente un anno dopo l’arrivo del secondo capitolo, anticipando di almeno un ventennio la logica in seguito adottata dalla saga di Saw) arriva nelle sale Halloween 3 - Il signore della notte.


John Carpenter e Debra Hill, veri e propri artefici della saga, qui ritornano in veste di produttori, esigendo che Michael Myers non comparisse nel film. Nasce così l’idea di trasformare Halloween in una saga antologica che abbia come unico punto fermo la notte di Ognissanti. Se ve lo state chiedendo, in questo terzo capitolo della saga non compare né viene fatta alcuna menzione del personaggio di Michael Myers. La storia ruota infatti attorno alla Silver Shamrock Novelties, azienda californiana che produce maschere di Halloween. Dopo un misterioso suicidio, il medico curante insieme alla figlia dell’uomo iniziano a indagare sul motivo del folle gesto: ciò li porterà alla suddetta fabbrica dove le cose in realtà sono molto differenti da come appaiono. Immaginate di essere uno spettatore entrato in sala nel 1982 per vedere l’ennesimo slasher di quel periodo d’oro e trovarvi invece d’innanzi questa specie di fanta-thriller che echeggia le paranoie care a Philip K. Dick. Dev’essere stata un’esperienza a dir poco spiazzante. Il pubblico di quegli anni rimane interdetto: il film incassa molto meno rispetto ai precedenti capitoli (14 milioni solo in patria) e viene martirizzato dalla critica.


Senza dubbio il film ha molti limiti, probabilmente dettati dalla sua storia produttiva. L’esigenza di far uscire la pellicola un anno dopo Halloween 2 - Il signore della morte e l’ostruzionismo di Carpenter fanno sì che la sceneggiatura venga affidata allo scrittore di fantascienza Nigel Kneale. Kneale imbastisce una trama virata sugli shock psichici anziché fisici, allontanando così il film dal genere slasher. In seconda battuta la scelta in regia dell’esordiente Tommy Lee Wallace (scenografo dei precedenti due film, in seguito alla guida della miniserie tv tratta da {a href='https://www.silenzioinsala.com/4123/it/scheda-film'}It{/a} di Stephen King), che confeziona una pellicola dignitosa ma senza particolari guizzi di tensione, suspance o orrore (fisico o psicologico che sia). Il risutato è un b-movie nel senso più genuino del termine, con trovate strampalate (a un certo punto si arriva a parlare del misticismo celtico di Stonehenge), ma anche alcune intuizioni e sottotesti che, per quanto grossolani, riescono comunque a inquietare. La paranoia del protagonista, le grandi industrie viste come “il male” e soprattutto una critica all’imperante consumismo americano. Quello che proprio manca però è la logica dietro le macchinazioni della Silver Shamrock Novelties.


www.silenzioinsala.com @ All Right Reserved 2020 | Sito web realizzato da Flazio Experience  | P.IVA 10731440961

www.silenzioinsala.com @ All Right Reserved 2020 | Sito web realizzato da Flazio Experience  | P.IVA 10731440961


facebook
twitter
linkedin
youtube
instagram

facebook
twitter
linkedin
youtube
instagram
zhifei-zhou-XO4A1pWBEbE-unsplash

Supporta Silenzio in Sala

Quickly engage integrated total linkage whereas backward-compatible methodologies.

Efficiently synergize state of the art interfaces vis-a-vis value-added services. 

Create Website | Free and Easy Website Builder