facebook
twitter
linkedin
youtube
instagram
Sisbianco
Sisnero

MENU

​CONTATTI

NEWS

Piano9logobianco
Piano9logobianco

Via Carlo Boncompagni 30
20139 Milano (MI)
+39 340 5337404
ufficiostampa@silenzioinsala.com

 

Via Carlo Boncompagni 30
20139 Milano (MI)
+39 340 5337404
ufficiostampa@silenzioinsala.com

 

CONTENUTI IN EVIDENZA

SILENZIOINSALA.COM – Più che spettatori
un progetto di Piano9 Produzioni

Cure a domicilio

2017-11-22 11:00

Emanuela Di Matteo

Recensioni Film,

Cure a domicilio

Cure a Domicilio, un dramma alleggerito da un'ironia disincantata

46201-.jpeg

Siamo in Moravia, parte rurale della Cecoslovacchia, dove i paesaggi invernali hanno colori grigi e alzare un po’ il gomito aiuta la gente a sconfiggere il freddo che morde. Qui le tradizioni popolari resistono ancora: come un’anziana signora che spalma grasso di cane (…e anche qualcosa di peggio) sulla gamba ulcerata; o come due genitori che alla nascita della loro figlia femmina seppelliscono sotto terra una bottiglia di distillato di prugne – slivovitz - che apriranno il giorno delle sue nozze.


Vlada (Alena Mihulová), infermiera di mezza età, corre da una parte all’altra per portare le sue cure a domicilio. Lo fa con dedizione totale, arrivando a trasformarle in qualcosa di parentale e amorevole, giungendo anche a supplire laddove il sistema sanitario non arriva, a fare ciò che nessuno farebbe. Vlada è una donna straordinaria, ma non sa di esserlo. La consapevolezza di se stessa, di quel che è e di ciò che le manca, arriverà nel modo più tragico e inaspettato: un incidente stradale e un’amara scoperta, che avverrà la notte in cui il coniuge, sentimentalmente inibito, risponde picche alla sua richiesta di un passaggio, nonostante la moglie abbia perso l’ultimo autobus e stia calando la sera.


Questa opera del regista Slávek Horák, per la prima volta alle prese con un lungometraggio, ma già autore di corti selezionati al Festival di Cannes e regista pubblicitario pluripremiato, affronta il tema delle cure mediche alternative a quelle tradizionali, restando in equilibrio fra il possibile e l’inevitabile. Non prende posizioni, non dà risposte, ma ha il merito di far nascere interrogativi e di porre in primo piano l’umanità del paziente, intesa sia come comprensione/compassione che dignitoso diritto alla ricerca della felicità.


Un dramma, alleggerito da un'ironia disincantata che lo rende un po' commedia, pur essendo la malattia e la morte i temi centrali. D’altra parte, nel 2013, Uberto Pasolini con Still Life era riuscito a raccontare l’epopea di John May, impiegato comunale che si occupa delle esequie dei più poveri e derelitti - anche lui, come Vlada, fa quel che nessun altro farebbe - creando un piccolo gioiello, una storia di buoni sentimenti del tutto priva di autocompiacimento e buonismo. Si tratta di personaggi schiacciati dalla vita e mediocri che perseguono il bene altrui come spinti da un senso dell'inevitabile e del giusto, proprio come se fosse la cosa più normale da fare.


In un contesto così realistico e greve di corpi piagati, di vecchi, di malati, di mestizie coniugali, la sequenza onirica della protagonista - che assume il ruolo sacrificale di un cerbiatto ferito - giunge lieve come una carezza inaspettata e provoca un tuffo al cuore. Ricorda i film dello scomparso Carlo Mazzacurati (Vesna Va Veloce, Il Toro), dove il magico e il surreale irrompono all’improvviso con la promessa di una speranza, anche dove c’è ben poco da sperare. Cure a Domicilio, come già Still Life, ci ricorda che la bontà, a questo mondo, non paga e non viene premiata. Ma non per questo non lascia un segno profondo e indelebile.


www.silenzioinsala.com @ All Right Reserved 2020 | Sito web realizzato da Flazio Experience  | P.IVA 10731440961

www.silenzioinsala.com @ All Right Reserved 2020 | Sito web realizzato da Flazio Experience  | P.IVA 10731440961


facebook
twitter
linkedin
youtube
instagram

facebook
twitter
linkedin
youtube
instagram
zhifei-zhou-XO4A1pWBEbE-unsplash

Supporta Silenzio in Sala

Quickly engage integrated total linkage whereas backward-compatible methodologies.

Efficiently synergize state of the art interfaces vis-a-vis value-added services. 

Create Website | Free and Easy Website Builder