​CONTATTI


facebook
twitter
linkedin
youtube
instagram
Sisbianco
Sisnero

CONTATTI

Piano9logobianco
Piano9logobianco

Via Carlo Boncompagni 30
20139 Milano (MI)
+39 340 5337404
ufficiostampa@silenzioinsala.com

 

Via Carlo Boncompagni 30
20139 Milano (MI)
+39 340 5337404
ufficiostampa@silenzioinsala.com

 

SILENZIOINSALA.COM – Più che spettatori
un progetto di Piano9 Produzioni

CONTENUTI IN EVIDENZA

L'incredibile vita di Norman

2018-02-06 11:00

Alfredo De Vincenzo

Recensioni Film,

L'incredibile vita di Norman

L’incredibile Norman di Richard Gere

45011-.jpeg

Norman Oppenheimer è un uomo d’affari che vive a New York vendendo favori e dandosi da fare per soddisfare le necessità di uomini potenti in cambio di riconoscenza e ammirazione. Durante la sua incredibile vita incontrerà un giovane politico israeliano che diventerà Primo Ministro del suo paese ricevendo la visibilità che tanto agognava. «Se le serve qualcosa io gliela trovo» è il motto con cui Norman scala la piramide dei ceti sociali di una città che sembra invece rendere invisibili tutti quanti. Ed è proprio con questa sensazione di invisibilità e inadeguatezza che il protagonista, impacciato e spesso quasi grottesco, si sviluppa non tanto come un affarista e arrivista, ma come qualcuno alla ricerca di un posto nel mondo. Quasi come il Leo Gursky del romanzo La storia dell’amore di Nicole Krauss, Norman cerca disperatamente di farsi accettare e notare, muovendosi tra incredibili frustrazioni e meravigliosi trionfi in una società che divide costantemente in vinti e vincitori, anche laddove non ce ne fosse il bisogno.


Il film di Joseph Cedar, che già si era fatto notare per Footnote con cui a Cannes nel 2011 ha vinto il premio per la Miglior Sceneggiatura, è una commedia dai classici toni yiddish il cui mattatore assoluto è un incredibile, a tratti sorprendente, Richard Gere. Il suo modo di incurvarsi ed entrare nel personaggio, non solo nella mimica e negli atteggiamenti ma anche e soprattutto nell’anima, riesce perfettamente a rompere le barriere tra pubblico e personaggio, creando quell’empatia necessaria alla buona riuscita del film. Perchè ognuno di noi si è sentito solo e invisibile una volta nella vita o perlomeno conosce un “Norman”. E su questo assunto si basa gran parte del film. Le interpretazioni, seppur buone, di Michael Sheen, Steve Buscemi e Charlotte Gainsbourg vengono letteralmente inghiottite da Richard Gere e dalla sua capacità di essere sopra le righe tanto quanto il personaggio richiede. Non si tratta di un film perfetto - spesso la sceneggiatura non supporta a pieno le doti comunicative di Norman e si ha l’impressione del “già visto” - ma nel complesso funziona e comunica, ed è in grado di intenerire e in qualche modo riflettere.


www.silenzioinsala.com @ All Right Reserved 2020 | Sito web realizzato da Flazio Experience  | P.IVA 10731440961

www.silenzioinsala.com @ All Right Reserved 2020 | Sito web realizzato da Flazio Experience  | P.IVA 10731440961


facebook
twitter
linkedin
youtube
instagram

facebook
twitter
linkedin
youtube
instagram
zhifei-zhou-XO4A1pWBEbE-unsplash

Supporta Silenzio in Sala

Quickly engage integrated total linkage whereas backward-compatible methodologies.

Efficiently synergize state of the art interfaces vis-a-vis value-added services. 

Create Website | Free and Easy Website Builder