facebook
twitter
linkedin
youtube
instagram
Sisbianco
Sisnero

MENU

​CONTATTI

NEWS

Piano9logobianco
Piano9logobianco

Via Carlo Boncompagni 30
20139 Milano (MI)
+39 340 5337404
ufficiostampa@silenzioinsala.com

 

Via Carlo Boncompagni 30
20139 Milano (MI)
+39 340 5337404
ufficiostampa@silenzioinsala.com

 

CONTENUTI IN EVIDENZA

SILENZIOINSALA.COM – Più che spettatori
un progetto di Piano9 Produzioni

Inside - À l'intérieur

2017-09-20 10:00

Mattia Caruso

Recensioni Film,

Inside - À l'intérieur

L'opera prima di Alexandre Bustillo e Julien Maury

44511-.jpeg

Natale 2007. Mentre Parigi brucia, messa a ferro e fuoco dalla rabbia delle periferie, nella tranquillità di un quartiere residenziale va in scena un altro assedio, la lotta tutta privata per la sopravvivenza di una madre e del figlio che porta in grembo.


Guardando – con il senno di poi – À l'intérieur, opera prima di Alexandre Bustillo e Julien Maury, non si stenta a capire perché proprio a questa coppia di registi francesi siano state affidate le sorti di un film come Leatherface e di un franchise come quello di Non aprite quella porta. A più di un trentennio dall'opera spartiacque di Tobe Hooper, questo home invasion scioccante e implacabile pare riprenderne tutta la forza deflagrante ed evocativa, innestandosi a pieno titolo in una tradizione dove la violenza è sempre, inesorabilmente politica. É un mondo dominato dalla paura dell'altro e dell'estraneo quello in cui Sarah si ritrova a vivere, abbandonata a se stessa e in balia di un altrove che prova insistentemente a entrare all'interno dell'illusoria sicurezza della sua casa, della sua vita, del suo utero. Dietro alla facciata di uno slasher serratissimo – inevitabilmente con più di un punto di contatto con l'Halloween di Carpenter – Alexandre Bustillo e Julien Maury tracciano le coordinate di una società chiusa e diffidente; un ventre materno da proteggere con ogni mezzo necessario dai barbari attacchi di un esterno di cui si ignorano le ragioni, i motivi, la rabbia. É un terrore ipocrita e strisciante quello costruito, passo dopo passo, efferatezza dopo efferatezza, da À l'intérieur: un peccato originale da scontare con il sangue, mentre colpevoli e innocenti si confondono nel trionfo eccessivo e iperrealista di una violenza indiscriminata e destabilizzante.


Non c'è speranza nella Parigi chiusa in se stessa che ci mostrano i due esordienti. Non c’è possibilità per le madri, trincerate dietro alla loro paura, rese folli dal desiderio di vendetta, regredite a uno stato animalesco, né per i figli, vittime inconsapevoli di un odio che pare un retaggio insopprimibile. Facendo proprie tutte le regole del genere, dosando ritmo, riferimenti e colpi di scena in funzione di un climax finale di raro impatto emotivo, À l'intérieur si dimostra essere così il miglior esempio di un cinema consapevole, brutale e insostenibile. Un cinema di morti e rinascite, di devastazioni e ferocia, respingente e perturbante come ogni horror dovrebbe sempre essere.


www.silenzioinsala.com @ All Right Reserved 2020 | Sito web realizzato da Flazio Experience  | P.IVA 10731440961

www.silenzioinsala.com @ All Right Reserved 2020 | Sito web realizzato da Flazio Experience  | P.IVA 10731440961


facebook
twitter
linkedin
youtube
instagram

facebook
twitter
linkedin
youtube
instagram
zhifei-zhou-XO4A1pWBEbE-unsplash

Supporta Silenzio in Sala

Quickly engage integrated total linkage whereas backward-compatible methodologies.

Efficiently synergize state of the art interfaces vis-a-vis value-added services. 

Create Website | Free and Easy Website Builder