​CONTATTI


facebook
twitter
linkedin
youtube
instagram
Sisbianco
Sisnero

CONTATTI

Piano9logobianco
Piano9logobianco

Via Carlo Boncompagni 30
20139 Milano (MI)
+39 340 5337404
ufficiostampa@silenzioinsala.com

 

Via Carlo Boncompagni 30
20139 Milano (MI)
+39 340 5337404
ufficiostampa@silenzioinsala.com

 

SILENZIOINSALA.COM – Più che spettatori
un progetto di Piano9 Produzioni

CONTENUTI IN EVIDENZA

Pirati dei Caraibi - La vendetta di Salazar

2017-05-22 10:00

Riccardo Bassetti

Recensioni Film, Avventura, pirati dei caraibi,

Pirati dei Caraibi - La vendetta di Salazar

La tomba recitativa di Depp: torna la fortunata saga dei Pirati Disney

42021-.jpeg

Smarritosi tra vecchi ricordi e bottiglie di rum, Capitan Jack Sparrow (Johnny Depp) si ritrova di nuovo nei guai quando la ciurma fantasma del rancoroso Capitan Salazar (Javier Bardem) fugge dal Triangolo del Diavolo in cui era stata confinata per fare razzia dei sette mari. A Capitan Sparrow non rimane che una soluzione: trovare il leggendario Tridente di Poseidone e riprendere il controllo dei mari.


Era il 2003 quando nelle sale usciva Pirati dei Caraibi - La maledizione della prima luna, primo capitolo della fortunata saga cinematografica Pirati dei Caraibi, frutto della sinergia tra la Disney, il produttore Jerry Bruckheimer e il regista Gore Verbinski. A 14 anni di distanza, tra demoni, fantasmi, maledizioni e squali zombie, la rotta oceanica del franchise rimane la stessa, pur presentando qualche stravolgimento. Dopo Verbinski e Rob Marshall, alla regia compaiono Joachim Rønning e Espen Sandberg, prolifico duo norvegese che si era già confrontato con il mare nel 2012 con il film Kon-Tiki e che dimostra di essere a proprio agio nel riprendere la saga dal punto in cui era stata lasciata. I due registi seguono il sentiero già tracciato dai film precedenti, evitando personalismi e dando spazio alle fanfaronate di Capitan Sparrow, che però gigioneggia meno del solito, schiacciato dal concatenarsi degli eventi. Il film è anche un'ottima occasione per ricordare la grandezza recitativa di Javier Bardem, ben riconoscibile persino dietro fitti strati di trucco e CGI.


Pirati dei Caraibi - La vendetta di Salazar conserva l'imprinting del produttore Bruckheimer, fatto di spettacolarità e colpi di scena, e gioca la carta di Kaya Scodelario, nuovo side-character in sostituzione di Penélope Cruz, apparsa nel capitolo precedente, e della coppia Keira Knightley/Orlando Bloom, chiamatasi fuori dal progetto tempo fa. Nel 2000 Bruce Springsteen pizzicava la sua Telecaster in Alta fedeltà, nel 2001 David Bowie s'improvvisava giudice di passerella in Zoolander e nel 2007 Keith Richards vestiva i panni del padre di Captain Sparrow nel terzo capitolo della saga: tocca ora a Paul McCartney improvvisare un cameo piratesco, colpendo per un trucco molto marcato e uno spiccato british humor. Pur presentando un comparto grafico di tutto rispetto (anche grazie al fascino delle location australiane) e una fotografia di grande spessore, curata da Paul Cameron, Pirati dei Caraibi - La vendetta di Salazar è lontano dall'azione esplosiva dei primi due capitoli della saga: le scene d'azione del nuovo lavoro Disney risultano ben orchestrate, ma sempre sotto controllo e raramente emozionanti. La saga dei Pirati dei Caraibi occupa la quarta pagina dei giornali da quasi quindici anni, avendo conquistato un pubblico di ogni età e un seguito mondiale, e questo film presenta molti riferimenti che faranno sorridere i followers più assidui. A ogni modo, nonostante l'intreccio narrativo risulti ben costruito e la recitazione di buon livello, ancora una volta si ha l'impressione che il film giri intorno all'estro vivace, ormai posticcio, di Johnny Depp, vittima della riproposizione cieca e forzata di un personaggio che ha raggiunto il suo apice circa dieci anni fa, e che non ha fatto che ripetersi in declinazioni diverse senza attuare alcun tipo di maturazione. E come ricordò Stanislavskji: «Gli attori che non vanno avanti, vanno indietro».


www.silenzioinsala.com @ All Right Reserved 2020 | Sito web realizzato da Flazio Experience  | P.IVA 10731440961

www.silenzioinsala.com @ All Right Reserved 2020 | Sito web realizzato da Flazio Experience  | P.IVA 10731440961


facebook
twitter
linkedin
youtube
instagram

facebook
twitter
linkedin
youtube
instagram
zhifei-zhou-XO4A1pWBEbE-unsplash

Supporta Silenzio in Sala

Quickly engage integrated total linkage whereas backward-compatible methodologies.

Efficiently synergize state of the art interfaces vis-a-vis value-added services. 

Create Website | Free and Easy Website Builder