​CONTATTI


facebook
twitter
linkedin
youtube
instagram
Sisbianco
Sisnero

CONTATTI

Piano9logobianco
Piano9logobianco

Via Carlo Boncompagni 30
20139 Milano (MI)
+39 340 5337404
ufficiostampa@silenzioinsala.com

 

Via Carlo Boncompagni 30
20139 Milano (MI)
+39 340 5337404
ufficiostampa@silenzioinsala.com

 

SILENZIOINSALA.COM – Più che spettatori
un progetto di Piano9 Produzioni

CONTENUTI IN EVIDENZA

Now You See Me 2

2016-06-09 10:00

Caterina Bogno

Recensioni Film, thriller, Now You See Me,

Now You See Me 2

A distanza di tre anni da Now you see me, Louis Leterrier passa il testimone a Jon M. Chu per un sequel funambolico

35971-.jpeg

Non è passato troppo tempo da quando abbiamo incontrato per la prima volta i Quattro Cavalieri: era il 2013 e il regista Louis Leterrier portava sullo schermo le peripezie di quattro illusionisti riuniti dalla società segreta L’Occhio per rubare ai ricchi e dare ai poveri. A distanza di tre anni, Leterrier passa il testimone a Jon M. Chu (Step Up 2, G.I. Joe - La vendetta) per Now You See Me 2, sequel del funambolico heist movie da 350 milioni di dollari d’incasso.


Nel primo atto il mentalista Merritt McKinney (Woody Harrelson), il prestigiatore Jack Wilder (Dave Franco), l’illusionista J. Daniel Atlas (Jesse Eisenberg) e l’escapologa Henley Reeves (Isla Fisher) erano riusciti a conquistarsi il favore del pubblico e a sfuggire all’FBI, anche grazie all’aiuto dell’agente speciale Dylan Rhodes (Mark Ruffalo), figlio del celebre mago Lionel Shrike che trent’anni prima era morto tragicamente nel corso di un numero magia. Ritroviamo il gruppo a un anno di distanza con una new entry: l’esuberante Lula (Lizzy Caplan), che sostituisce Henley Revees. I quattro, impegnati nell’organizzazione di un complesso spettacolo a sorpresa finalizzato a denunciare il corrotto genio della tecnologia Owen Case (Ben Lamb), finiranno per cadere nella trappola che il ricco eremita Walter Mabry (Daniel Radcliffe) ha teso loro per costringerli a rubare un cheap potentissimo sottrattogli dall’ex socio Owen Case. I Cavalieri, così, si troveranno inaspettatamente a Macao, dove dovranno destreggiarsi tra l’uomo d’affari senza scrupoli Arthur Tressler (Michael Caine), padre di Mabry, e lo scettico Thaddeus Bradley (Morgan Freeman), determinato a vendicarsi dell’anno trascorso in prigione a causa del brutto tiro che Dylan e i Cavalieri gli avevano giocato.


«Stiamo preparando uno spettacolo che la gente non si dimenticherà mai» dichiara programmaticamente J. Daniel Atlas nel film. A dire il vero, però, lo spettacolo offerto da Now You See Me 2 risulta raramente indimenticabile. Tanti, troppi, gli elementi finalizzati esclusivamente a stupire, a cominciare dalla scelta di ambientare una sezione del film a Macao per ammantare la vicenda di un superficiale esotismo. Buona parte degli snodi narrativi risultano fini a se stessi, in un forsennato gioco di ribaltamenti che più che divertire lo spettatore facendosi bonariamente beffe di lui – come accade nei migliori trucchi di magia – finisce invece per stordirlo e, a lungo, annoiarlo. L’eccezionale cast (Freeman, Harrelson, Caine, per citarne soltanto alcuni) fatica a sfruttare appieno le proprie potenzialità confrontandosi con personaggi privi di complessità, continuamente alla ricerca della posa o della battuta a effetto. Eccezione fatta per Daniel Radcliffe, convincente nel ruolo del villain. Ci sono senza dubbio alcune mirabolanti sequenze nelle quali emerge tutto il lavoro compiuto dagli attori, sottoposti a corsi intensivi di illusionismo sotto l’egida di professionisti come Keith Barry, Andrei Jikh e Blake Vogt. Malgrado questi momenti più riusciti, l’impressione complessiva, anche all’interno di una logica di blockbuster, è quella di un sequel non all’altezza del film di partenza.


www.silenzioinsala.com @ All Right Reserved 2020 | Sito web realizzato da Flazio Experience  | P.IVA 10731440961

www.silenzioinsala.com @ All Right Reserved 2020 | Sito web realizzato da Flazio Experience  | P.IVA 10731440961


facebook
twitter
linkedin
youtube
instagram

facebook
twitter
linkedin
youtube
instagram
zhifei-zhou-XO4A1pWBEbE-unsplash

Supporta Silenzio in Sala

Quickly engage integrated total linkage whereas backward-compatible methodologies.

Efficiently synergize state of the art interfaces vis-a-vis value-added services. 

Create Website | Free and Easy Website Builder