​CONTATTI


facebook
twitter
linkedin
youtube
instagram
Sisbianco
Sisnero

CONTATTI

Piano9logobianco
Piano9logobianco

Via Carlo Boncompagni 30
20139 Milano (MI)
+39 340 5337404
ufficiostampa@silenzioinsala.com

 

Via Carlo Boncompagni 30
20139 Milano (MI)
+39 340 5337404
ufficiostampa@silenzioinsala.com

 

SILENZIOINSALA.COM – Più che spettatori
un progetto di Piano9 Produzioni

CONTENUTI IN EVIDENZA

Hotel Transylvania 2

2015-10-13 10:00

Martina Calcabrini

Recensioni Film, animazione, Hotel Transylvania,

Hotel Transylvania 2

Dopo il successo del primo capitolo, il regista Genndy Tartakovsky torna dietro la macchina da presa per realizzare Hotel Transylvania 2, un'irriverente commedi

33091-.jpeg

Dopo il successo del primo capitolo, il regista Genndy Tartakovsky torna dietro la macchina da presa per realizzare Hotel Transylvania 2, un'irriverente commedia familiare che sfoggia credenze popolari e luoghi comuni per smascherarli dall'interno con ironia e un pizzico di humor nero.


Dopo essere stato accettato dal conte Dracula, l'umano Jonathan sposa Mavis e si trasferisce nell'austero hotel di famiglia. Un anno dopo le nozze nasce il piccolo Dennis, un bambino tenero e dolce che, tuttavia, non presenta alcun segno di mostruosità. Nonno Drac non riesce a capacitarsi della cosa e, approfittando della voglia di Mavis di scoprire la California, prende il nipotino in custodia e cerca di farlo entrare in contatto con il mondo dei mostri. Per questo, decide di fargli conoscere la paura attraverso le tattiche dei suoi migliori amici: la creatura di Frankenstein, il lupo mannaro Wayne, l'uomo invisibile Griffin, la mummia Murray e lo strampalato blob gelatinoso Blobby. Ormai adorati dagli umani, che non perdono occasione per scattarsi selfie insieme ai loro idoli, però, i mostri non riescono più a spaventare nessuno e l'esperimento fallisce miseramente. Appena tornati in Transylvania, Mavis e Jonathan organizzano il 5° compleanno di Dennis, ultima occasione del piccolo per mettere le zanne e rivelarsi, così, un vampiro. Per l'occasione, viene invitato alla festa anche l'anziano nonno Vlad che non riesce ad accettare l'idea di avere un nipote umano.


Rielaborando materiale e personaggi classici, gli sceneggiatori Robert Smigel (Zohan - Tutte le donne vengono al pettine), Genndy Tartakovsky e Adam Sandler riescono a trasformarli in eroi modaioli e tecnologici capaci di mandare SMS ed effettuare videochiamate tramite wi-fi. La loro caratterizzazione frizzante ed esplosiva non è mai scontata nè banale, bensì soggetta alla più grottesca e strampalata evoluzione (socio)logica. I loro corpi vengono dunque deformati, dilatati e ridimensionati al punto che divengono materiale plastico perfettamente modellabile. Il piccolo protagonista si rivela un'istrionica macchietta sin dai primi fotogrammi, capace di suscitare tenerezza e simpatia per la sua bizzarra originalità. Centro nevralgico dell'intera narrazione, si trova immerso in un policromo universo di non sense che non comprende ma che assimila inconsciamente giocando a "nascondino di spade affilate". Sfoggiando una storia dal ritmo travolgente, piena di gag demenziali e giochi di parole, Hotel Transylvania 2 si dimostra un intelligente spaccato sociale intarsiato di spirito buffonesco ma umanitario, poichè capace di far riflettere sull'omologazione necessaria tra etnie differenti.


www.silenzioinsala.com @ All Right Reserved 2020 | Sito web realizzato da Flazio Experience  | P.IVA 10731440961

www.silenzioinsala.com @ All Right Reserved 2020 | Sito web realizzato da Flazio Experience  | P.IVA 10731440961


facebook
twitter
linkedin
youtube
instagram

facebook
twitter
linkedin
youtube
instagram
zhifei-zhou-XO4A1pWBEbE-unsplash

Supporta Silenzio in Sala

Quickly engage integrated total linkage whereas backward-compatible methodologies.

Efficiently synergize state of the art interfaces vis-a-vis value-added services. 

Create Website | Free and Easy Website Builder